VUOI AGGIUNGERE UNA VOCE?

 

-T-

 

Tabaccu de margiani: letteralmente: "tabacco per volpi", in pratica fungo a forma vagamente sferica del genere Lycoperdon, detto volgarmente vescia - ES: Mi parriada una tuvara e inveci esti su tabaccu de margiani!! - Mi sembrava un prataiolo e invece è una vescia!!!!! (Un ringraziamento a antoniccu che ce lĺha segnalato)

Ta caz: che cazzo. (Es.: ta caz (si legge ta chiaz)! D'appu partiu de conca, e s'Ŕ croccau subitu!!!; che cazzo gli ho dato una testata ed Ŕ caduto subito!)(Segnalazione di ironvincy)

TÓccula: tordo. Conch'e taccula:  persona calva (Un ringraziamento a Seme che ce lĺha segnalato)

Taddànnu o Teddànnu (o ta dannu): Che danno (Es. 1 : oh taddannu...; cess che danno.. ; Es. 2: Ih taddannu s'ogu! E gi' ses pagu leggia!!! ; Trad.: Accipicchia l'occhio! Sei realmente bruttarella!!! ; Trattasi di espressione colta da un famoso cartoon (in versione riprodotta e limitata) in cui il protagonista Sampei, voltandosi e scorgendo la stella accecante sprigionata dall'occhio dell'amico Yoshi, esclamava così.) Se il danno è grande si rafforza appunto con Ceèè Tadannu Mannu! (con ottima sonorità della rima baciata) (Grazie a k4rb0 & Kaos per gli esempi)

Taddaranu: ragnatela (Es.: tengiu sa dommu prena de taddaranu; ho la casa piena di ragnatele) (Grazie a Prohu per la segnalazione)

Tagazzu: ma che cazzo (Es.: ma tagazzu ser nande?; ma che cazzo stai dicendo?) (Segnalazione di mrjack)

Taglia: tipico termine fonnese usato per prendere in giro una persona (Es.: ses una taglia!; sei un cretino!) (Segnalazione di Tatedda)

ĹTa lÓstima: che peccato (es.: Ĺta lÓstima Ĺe pillýttu impari a cussu bal˛ssu - TRAD: che peccato vedere quella bella signorina assieme a quel demente)

ĹTa leggiu: che brutto (Es.: oh goppa', 'ta leggiu cussu scooter!; oh compare, guarda com'e' brutto quello scooter!) (Grazie a nico900rr)

Talleri: tagliere (Es.: tenisi una manu comenti unu talleri de su carniseri, stoccada de balla quandu mi donasa una bussinara; hai una mano grande come quella di un tagliere da macellaio, e quando mi dai dei ceffoni mi catapulti come una fucilata) (Segnalazione di Libre)

Talloccau: Rincitrullito. ES: Ma eitta se fadendu... se tottu talloccau no du bi ca se coddetuditta un scifrasciu stampau! - Trad: Ma mostra attenzione a quello che fai sai sei un pochino rincitrullito stai introducendo sbadatamente il tuo pene in una pagnotta bucata (Grazie a arghat)

Tamatiga: pomodoro (Es.: appu fattu una pichetta cun tamatiga; ho fatto una focaccia con pomodoro) (Segnalazione di Angionedda)

Tambene: Magari (Es.: tambene a lu tennere; magari avercelo...) (Segnalazione di A.C.A.B)

Tambullana (o trambullana) : Grossa pentola, spesso anche bidone. (es.: Donamì cùssasa tambullànasa pò prescèri...ki ghèttu sa pasta!; Trad.: Passami quelle pentole per favore...che ci butto la pasta!) (Grazie a Prohu.)

T'ammancada sa mellu di' de s'annu: letteralmente "ti manca il giorno migliore dell'anno", è equiparabile all'espressione italiana "ti manca un venerdì". (es.: giai sesi friscu, t'ammancada sa mellu dì de s'annu! - trad.: non sei tanto normale, ti manca qualche rotella) (ringraziamo ohhhhhhh roberta per la segnalazione)

TanÓlla: dicesi di persona tirchia (es.: Sesi propriu  una tanalla; sei proprio un tirchiaccio) (Grazie ad GeppoXZ per la segnalazione)

Tanaxio: Torsolo. (es.: Antònia, arregollimì su tanaxiu de terra, cazzu! ; Trad.: Antonina, raccoglimi il torsolo da terra, perdindirindina!) (Ringraziamo Ignacio per la segnalazione)

Tanazza: persona tirchia (vedi tanalla in campidanese). Es: bi chi sese una tanazza! - Trad: mi che sei tirchio! (grazie a Peppeddu per la segnalazione)

Tappeu: Cianfrusaglia o persona buona a nulla. (es.: Imbolache cussu tappeu. Pompia cussu tappeu. ; trad.: Butta via quella cianfrusaglia. Guarda quell'essere inutile.) (Segnalazione di Cirko)

Tarchiàu: Tarchiato, tozzo, robusto. (es: Castia cussu cantu è tarchiau,è u tanti...minimu - trad: Guarda quello quanto è robusto,è grosso un tanto...come minimo) (ringraziamo siddi 3)

Tĺ arr˛ri!: che orrore! (es.: t' arr˛ri su pippiu arruendi 'e sa matta'e sa pira!!!, Lelledda controlladdu!!!!; Antonellina che orrore! Tuo figlio si e'arrampicato sul pero, potrebbe cadere!!!")

Tarzaninos o tarzanetti: Tarzanini, pezzi di cacca che rimangono appesi ai peli, piccolo residuo di escremento cagoso ubicato nella parte interna delle chiappe. (es 1: Juchese unu tarzaninu andanno dae unu pilu a s'atteru. - es 2: Cussa craba e' monti pottada su tarzanettu in su culu! - Trad 1: Guarda che hai un tarzanino (uno stronzetto appeso ai peli del culo) che va da un pelo all'altro - trad 2: Quella dolce ragazzina spensierata, ha un piccolo residuo di merda nel culo!!!.) (ringraziamo geo e Gipsy & Dixy)

Tassa de abba: bicchiere d'acqua. (es: Una tassa de abba e una acchirrada e mincra non si negada a nemos - trad: Un bicchiere d' acqua e una passata di minchia non vÓ negata a nessuno) (ringraziamo nadale)

Tattallýu: vedi Cannacuru (grazie ancora, Mare!)

(In) Tempu dŔ guerra ognia stàmpu Ŕ trincea: E' un eufemismo di "minca arretta no castiara culu cagau" (es.: 'llà cussa picciocchèdda. E' unu pagu struppiàra, ma in tempu dÚ guerra ognia stampu Ŕ trincea! ; Trad.: Guarda quella ragazza, Ŕ abbastanza cessa e ha pura menomazioni fisiche, ma si sa che in tempo di guerra ogni buco fa trincea!) (Segnalazione di Ziuperra)

Tengu unu famini che m'emmu a pappai Giuda callentau: Ho un appettito che mi mangrei Giuda riscaldato, ovvero qualsiasi schifezza (Segnalazione di bikestria)

Tepere: vagina, vulva (Es.: cussa pizzinnedda iuchede su tepere ummiande; quella giovine pulzella ha la patatina fumante di voglia) (Segnalazione di Su Conquistadore)

Tesinantu : contrazione di "itt'e si nanta?" cioè "come si dice". Si usa per indicare oggetti o cose di cui sfugge il nome. Creando perfino intere frasi di "cose, coso, cosa" come ad ES: de tesinantu, poita chi su tesinantu non intesinantada toccada a du torrai a intesinantai - Trad: di coso, perche' se il coso non tende a quella cosa bisogna spostarlo cosi' cosa' (grazie a BIKONKI)

Testina di Arrocali: Testina di ghiozzo. (es.: - Ma si tènisi sa conca de s'arrocali! - Bellu tui, ma zacca stradoni! ; Trad.: - Ma se hai la testa dell arrocale (ghiozzo che costa ancora meno)!!! - E tu saresti bello? - Ma va via (usando la strada principale. p.s. perchŔ il gaggio ha lavorato per qualche mese in germania daghiozzonimarca etc. e percio conosce i nomi della strada principale dei paesi che suona come "kongesgate")) (Ringraziamo Franco per la segnalazione)

Tettei: impalato o rigido (Es.: intra a mulli e incruadda sa schina ca parisi unu tettei!!; entra e mettiti a mungere e piega la schiena che sembri impalato! Affermazione rivolta a chi non ha voglia di lavorare) (Segnalazione di Kobrasardo)

Tetteruchebroccu: Rigido come il brocco. Viene inteso come rigidità dell'organo sessuale maschile in seguito ad erezione. (es.: Tziu Cigheddu est tetteru che broccu ca hat bidu una bette de udda tittuda! ; Trad.: Zio Francesco ce l'ha duro perchè ha visto una bella ragazza con le tette grosse!) (Ringraziamo Cigheddu Nugoresu per la segnalazione)

Tiast'a bolli: ti vorresti... (usato in tono di presa per il culo!!!) Es: d'asi biu a sciumaker currendi??'tiast'a bolli cumenti a issu!!! - Trad: L'hai visto il famoso pilota shumaker correre? Tti piacerebbe essere come lui!! (Segnalazione di federkikka)

Ti cagu a facci: ti defeco in faccia (Es.: ma la che ti cagu a facci; ma guarda che ti defeco in faccia) (Segnalazione di grudda)

Ti imbutto su culu de petza: ti pieno il sedere di carne (es.: Oh tue!!!!! Cola ca ti imbutto su culu 'e petza!!! ; Trad.: Hey tu!!! Vieni qui che ti riempio il culo di carne!!! ) (Segnalazione di groddette ) 

T'incullu: t'inculo (Es.: laga ti incullo chi no donasa attenzioi; guarda che t'inculo se non fai attenzione) (Segnalazione di Pilli)

T'istejlcoro : Ti sfondo il petto. ES: Si ti ponzo manu, t'istejlcoro!! - TRAD: Mi hai fatto cosý tanto incazzare, che se mi vieni a tiro ti causo un tale trauma toracico da farti passare a miglior vita! (Ringraziamo ancora GiPpy per la segnalazione)

Ti coddiri: "ti chiavi". Stessa funzione di "poba" nella frase: "a - poba", solo che segue alcune parole tipiche come "sa giustizzia" o "cuaddu, cavallo, molenti", e in genere tutta la razza equina.  (es.: "Checco, aundi gazzu as parcheggiau?" "Davanti al Palazzo di Giustizzia."  "Ti coddiri ah ah ah neee coddau" - trad: "Checco, gentilmente dove avresti parcheggiato?" "In piazza Repubblica, davanti al Palazzo di Giustizia." "Ti inculi, ah ah ah ti ho fregato!") (ringraziamo Zittoman)

Ti coddu: ti scopo, ti metto la minca in culo (Es.: "Sesi unu caghinu". "Ah davvero, benni innoi ca ti coddu"; "Sei un gay". "Ah davvero, vieni qui che te la metto in culo") (Segnalazione di helena)

Ti coddu a pappu sciuttu: Ti inculo col glande asciutto. ES: Arrori ti coddidi! M'asi abbungiau s'apixedda, deu ti coddu a pappu sciuttu!!! TRAD: Che ti sorprenda un disgrazia! Mi hai ammaccato l'Ape Piaggio, io ti inculo col glande asciutto!!! (ringraziamo Boicheddu)

Ti si magnani li gani: Ti divorino i cani! (es.: Gazzu m'ai presu in pienu la macchina! Ti si magnani li gani! ; trad.: Cazzo mi hai preso in pieno la macchina! Ti divorino i cani!.) (Grazie a Darkgaz)

Ti spaccu su cagadori: ti lesiono l'orifizio anale! (Es.: oooo Kikkina andausu in spiaggia ca ti spaccu su cagadori, mon amour! Haaaaaaa; oooo ragazza piena di vita andiamo a vedere come si infrangono le onde sulla battigia cosi, dato il dolce momento, ti lesiono l'orifizio anale! Amore Mio! Haaaaaaa) (Segnalazione di Haaaaaa)

Týana: Paese della provincia di N¨oro vicino a Tonara e Ovodda noto per la longevitÓ dei suoi abitanti. Ci viveva  l'uomo pi¨ vecchio del mondo, tziu Antoni Todde - sa bonanima - , che il 22 gennaio 2002 avrebbe compiuto 113 anni . E' il fratello di mia bisnonna! (Grazie a Esoanche per la segnalazione)

Ti cramiu eu: ti rimprovero (ma anche rinfaccio, critico ecc.) io (Es.: gei du cramiu eu candu du biu; quano lo vedro lo rimprovero io) (Segnalazione di alberto)

Tilicca: tipico dolce sardo. (es: RAGAZZA: Dai Giuseppe prima di farlo dimmi qualche cosa di dolce. GIUSEPPE: Tilicca e papassinoso, e como codda troja! - trad: RAGAZZA:.... GIUSEPPE: Tilicche e biscotti, e adesso scopa troia! (Grazie a spozy per la segnalazione)

T'imbutto su culu de petta: t'imbottisco il culo di carne (Es.: ponedi a noranta chi t'imbutto su culu de petta; mettiti a novanta che ti imbottisco il culo di carne) (Segnalazione di Tiu76)

Timingione (o simingione) : cappezzolo (Es.: pompia timingiones arretos chi juche cudda....; guarda che capezzoli eretti che ha quella lÓ...) (Segnalazione di Istemnpunu)

(de) Timmi: lett: Da paura, da panico; veramente, di brutto! (es.: - Oh Peppi, sa sorri 'e Gianni! - Minka mia, leggia de timmi! ; Trad.: Guarda Giuseppe, la sorella di gianni! - Oh cazzo, brutta da far paura!) (Segnalazione di Guarro)

Timmicàga: colui che ha paura di tutto, vigliacco, codardo. (ES.:sesi propriu unu timmicaga, tìmmisi purui a s'ombra tua. Sei proprio un codardo, hai paura persino della tua ombra.) (Ringraziamo Valerio de Barý)

Ti 'nci fazzu torai in su cunnu chi ti 'ndari tirau is origa: ti faccio rientrare nell'utero da cui sei uscito (lett. che ti ha tirato le orecchie) (Es.: chi non mi da acabasa ti 'nci fazzu torrai in su cunnu chi ti 'nda tirau is origa; se non la smetti ti foccio rientrare nell' utero che ti ha partorito) (Segnalazione di wing)

Ti 'nde gazzo una perra e figa: ti privo di un pezzo di vagina; espressione di estrema bramosia sessuale. (es.: muzzere mi eni a inoghe chi tinde gazzo una perra e figa ; Trad.: moglie mia vieni qua che ti dilanio ) (Segnalazione di Lu steddu ) 

(sa) Tinta: peto con la particolaritÓ di avere un rumore simile ad uno sfiato e capace di contrassegnare la biancheria intima con un alone giallastro In genere è quello che precede diarrea e quindi puzza parecchio. Es: Minca ! chini cazzu adi mollau sa tinta ! gesuino nara sa beridadi ! sesi stettiu tui ! TRAD: Accidenti ! chi ha i monsoni intestinali ? gesuino, scommetto che sei stato tu ! (Segnalazione di Fano e aggiunta di Danieloz)

Tintirriolupedde: Lett. Pipistrello; non di rado usato per definire persone di aspetto fisico poco gradevole. (es.: Coddare sorre tua este comente andare a Ispinigoli e giogare a s'Istrumpa cun su tintirriolupedde! ; Trad.: 'Avere rapporti sessuali con tua sorella è come recarsi presso il noto complesso di grotte carsiche di Ispinigoli e giocare a s'Istrumpa con i pipistrelli! ' - S'istrumpa è una nota forma di lotta sarda, per certi versi simile alla lotta greco-romana) (Segnalazione di Angheleddu)

Ti occiu!: Ti ammazzo (es.: LÓ che ti occiu, fille scimpru!; Trad.: Guarda che ti ammazzo, figlio di uno scemo! ) (Segnalazione di Calix ) 

(A) Tipo: come, similmente. (es.: sei gaggio a tipo Luissmighel; la tua mancanza di raffinatezza ti fa assomigliare a Luis MiguŔl) (baciamo le mani, Seme)

Tira a casinu: vai a quel paese (Es.: "Gei ti abolli pagu coddai, Peppinedda". "Ma tira a casinu, Ciccittu"; "Quanto vorrei avere un rapporto sessuale con te, Giusy". "Ma vai a quel paese, Francesco") (Segnalazione di Testine)

Tiraddì s'aria!: tira la leva dell`aria! (Es.: Giuanni: 'Su motocarru mi parede alluppau!!!'. 'Franco: 'Giuanni cazzu, tiraddì s`aria!!!'; Giovanni: 'Il mio mezzo di trasporto sembra essersi ingolfato.'. Franco: 'Giovanni! Tira la leva dell`aria e vedrai che andra` meglio.') (Segnalazione di Kodda Makka)

Tira pr¨su unu pýlu 'e cunnu in azzýara de unu carru 'e boi in calÓra: Tira pi¨ un pelo di vagina in salita che un carro di buoi in discesa (Es.: Ma d'Ósi býa a Giusy? M'ari fÓttu sa conchŔdda a tipu mazza de tamb¨ru!! E' propriu bŔrusu ca týrara pr¨su unu pilu 'e cunnu in azzýara de unu carru 'e boi in calÓra!!!! ; Trad: Hai visto Giusy? Mi si Ŕ espanso il glande tipo i funghi di Monte Arcosu!! E' proprio vero che "tira" di pi¨ un pelo di vagina in salita che un carro di buoi in discesa!!!) (Ringraziamo vivamente Elpuerko per la segnalazione.)

Tira s'ierru: passa l'inverno. Usata contro una persona grassa che mangia sempre per defimire che riesce a passare l'inverno con tutte quelle risorse (Es.: cuddu tipu sicuramente già tira s'ierru; quel tipo lì sicuramente passerà bene l'inverno) (Segnalazione di Danilo (Borore))

Tiratiche: levati (Es.: tiratiche dae supra 'e su cane, no ti tiret a mossu; levati, per dindirindina, il cane potrebbe morderti le chiappe) (Segnalazione di vecchionu)

Tìttas: Tette. (es.: Pòrtara is tìttas che figu pizzada! ; Trad.: Ha le tette come i fichi appassiti!) (Ringraziamo Partitopodda)

Titti foddi: tette grandi (es: "la! cussa tipe è titti foddi huumm!! è bona bagu" - trad: "guarda, quella ragazza ha il seno prosperoso, ed è alquanto carina!") (ringraziamo su sadru)

Titile: Panno arrotolato usato dalle donne e collocato sulla testa per portare brocche e recipienti. (Es.: tenet sa bucca gai titile; ha le labbra come se avesse un panno arrotolato) (Segnalazione di Mazzandro)

Tittla: (anche Tittìa) ...che freddo. (es: Tittla ka friusu / Tittìa ta friusu - trad.: ceeeeee che freddo!) Grazie a Prohu

Ti tzaccu sa nespula: lett. ti spacco la nespola. Ti spacco il culo (Es.: la ga chi non ti ponnisi a prummu ti tzaccu sa nespula; vedi di metterti in riga altrimenti di rompo il culo) (Segnalazione di bikerci)

Tòcca: Bisogna, Ŕ necessario che (es: Tocca a da fai arrestai: es de Barrali - Trad: Bisogna arrestarla: Ŕ di Barrali) (ringraziamo Prohu per la segnalazione e gli amici di Sard Trek per l'ispirazione)

T˛cca decolla!!: Levati dai piedi!! Esempio: Du usanta mera is piccioccasa de Guspini p˛ di nai a is piccioccheddusu chi seganta sa conca de sindi spesai de pressi! Trad: Viene usato comunemente dalle ragazze di Guspini per mandar via i ragazzi che le molestano, vale come "Levati dai piedi") (Ringraziamo JAVA company per la segnalazione)

T˛cca a lŔttu: vai a letto. Utilizzato per contrastare una affermazione falsa o stupida (Es.: 1) affermazione: "Ariseru mi sei c˛ddau Pamela Anderson". Risposta: "Tocca a lettu!"; affermazione: "Ieri ho fatto l'amore con Pamela Anderson". Risposta: "E vai a letto". 2) affermazione: "Du scisi ca ki ti faisi sa puliga da xianabara ti crescidi sa minca cummenti unu cuaddu?". risposta: "Tocca a lettu! Currendi!"; affermazione: "Lo sai che se ti masturbi di venerdý ti cresce il pene come quello di un cavallo?". Risposta: "Vai a letto! E di corsa pure!") (Ringraziamo Giggeddu per la segnalazione)

Tocca a magasýnu: Torna a casa! (es.: Oh babbo lÓ cÓ dŔppu andÓi a ballÓi, t˛rru a is d¨as de n˛tti. E baahh ita dŔppisi fÓi sa bagassa in giru? A is ¨ndixi tocca a magasýnu o agÓttasa serrÓu. ; Trad.: - PapÓ vado a ballare, sar˛ di ritorno per le 2! Figlia mia rientra alle undici! Non sei una donna di malaffare, altrimenti papÓ chiude la porta!) (Grazie a Billyebis.)

Toccami innantisi e non fai quaddusu: (lett.) toccami davanti e non fare cavalli (Es.: 'Naaaa...O Lello la chi das bolli accabbai de fai quaddusu...Toccami innantisi e non fai quaddusu!!!'; 'Ehiiii Piccolo Antonio, vedi di smetterla di fare il dispettoso. Procedi due passi avanti a me e smettila di pestare i piedi per terra) (Segnalazione di Rita Guevina)

Toccatontu: Ecco lo scemo! (Es.: cussu scemu 'e fillu miu s'esti postu a curri e sgommai cun sa macchina e c'ari sbattiu fendi su calloni! Sempri scemu la! Toccatontu; quello scemo di mio figlio facendo stupidaggini in macchina è andato a sbattere! ecco l'imbecille!) (Segnalazione di bianchi)

Toccau de su matteddu e Gesù Cristu: toccato dal martello di Gesù Cristo. Evidenzia la pazzia di una persona (Es.: "Mo mi buffu tre litrusu e binu!". "Tu se toccau de su matteddu e Gesù Cristu"; "Adesso mi bevo tre litri di vino! Tu sei toccatto dal martello di Gesù Cristo") (Segnalazione di MirMusa)

Todimu: idiota. (es: cussu todimu esti sempri orruendu; Trad: quell`idiota non fa che cadere) (ringraziamo dagheddu)

Togu: in gamba. (es: Arrori ti coddiri, se togu! - che un accidente ti scopi, sei in gamba!) (ringraziamo Giuseppe)

Tolondro: persona particolarmente stupida (Es.: 'Ma bidu l'asa? Caminande si ch'est cacau a supra.... CEEE bette tolondro'; 'Ma hai notato quel singolare episodio? mentre era intento nell'azione di camminare ha avuto un imrpovviso movimento peristaltico che si è perfino concretizzato'. 'Ma davvero? che stupido...') (Segnalazione di Ziu Peppeddu)

Tonara: Tonara (NU) ridente pasino della Barbagia di Belvì (Es.: In sagrestia, dopo un battesimo, il prete, compilando il certificato, si rivolge al padrino, che da buon nuorese, ovviamente è assente durante la messa per andare a bere un brachetto al "Bar Mille". "Mi dica nome e cognome!". Risponde il padrino: "Peppineddu". E il prete "Di...?". "Di Tonara!!!" risponde il padrino. E il prete sconsolato "No di Tonara, babbu tuo commente du zirrianta?"; "Scemo lo so che siamo a Tonara, tuo padre come si chiama?") (Segnalazione di Antoneddu77)

Tondinu: Foro anale. (es.: Là ga ti fazzu su tondinu. ; trad.: Guarda che ti allargo il bucodel culo.) (Segnalazione di merdaccia)

Tontu: stupido (Es.: tontu che' su cullu; stupido come il culo, che è risaputo non ragioni!) (Segnalazione di Pedro Montoja)

Tontu p˛ doxi: inetto per dodici. (es.: "No sesi bonu mancu a t'accappiai is crappitasa!! sesi tontu po doxi!!" - Trad: "Non sei buono nemmeno a legarti le scarpe.. sei inetto per dodici!!") (grazie a culettocagato)

Topi: vagina (es.: 1 - Nara Lello,  po ita non mi ci bogasa sa manu de su topi? 2 -  Puuuuuu te fraghe topi, bai e sciaqquari o arrungiosa!!!; 1 - Dimmi caro,  perchŔ non togli la mano dalla mia vagina? 2 - OOOOOHHHH che olezzo di vagina, vai, lavati che pare che tu sia affetta da rogna.) Ringraziamo Ritaguevina per avercelo segnalato

Topi antigu: vagina vecchia (Es.: ceh o Mariedda, ma d'asi biu cussu bellu piccioccu cun cussu topi antigu?; caspita Maria, l'hai visto quel bel ragazzo con quella donna vecchia?) (Segnalazione di minkittu)

Topi mìu a tui: Che la mia vagina possa essere tua! Tipica espressione usata da donna poco a modo, per esprimere apprezzamenti nei riguardi di un uomo (es.: Passa un bel ragazzo: - mmmm...topi miu a tui! ; Trad.: mmmmm....possa essere penetrata da te...) (Grazie a Guarro)

Topi mìu t'affracchiri: Che la mia vagina ti possa acchiappare/avviluppare! Espressione di apprezzamento e augurio assai distinta e femminile. (es.: Topi miu t'affracchir!  - Trad.: che la mia vagina ti possa avviluppare ) (Segnalazione di scallapappu)

Topi sciustu: vagina eccitata. (es.: sa picciocca cosa mia e' sempri a toppi sciustu, toccada a poi u strexiu asutta sa cadira de chi nou si lissiada! - trad.: la mia fidanzata e' sempre molto eccitata, bisogna mettere un secchio sotto la sedia senno' si scivola!) (ringraziamo marragotti per la segnalazione)

Toronco: Pene; fallo. (es: ti ongu una passara de toronco ca non ti cresciri prus mancu su pilu - trad: ti do una passata di cazzo che non ti crescono piu' nemmeno i peli ) (ringraziamo Trofis)

Torrancinsettiperradecunnu: torna in sette metà di vagina (Es.: segundu mei mi sesi coddendu, poitta non ti'nci torrasa in setti perrasa de cunnu!; secondo me, mi stai buggerando, perchè non te ne torni in sette metà di vagina!) (Segnalazione di pillonatonta)

TorrÓnciinsuc¨nnudemÓmmaduabagÓssa: Ritorna nel ventre di quella puttana di tua mamma. (es.: Br¨ttu Str¨nzu, baccagÓi e TorrÓnciinsuc¨nnudemÓmmaduabagÓssa! ; Trad.: Brutto stronzo, vai a cagÓre e ritorna nel ventre di quella puttana di tua mamma!) (Segnalazione di Jialo.)

Tostad˛ngia: Dura. (es.: - Ugo, cÓstia chi sa torrŔtta Ŕ tostadongia (in tipico accento terralbese) ; Trad.: - Ugo, stÓ attento che la galleria del vento Ú dura (in riferimento ad un paracadutista di Fenosu che si Ŕ schiantato sulla galleria del vento) (Ringraziamo Pilatus per la segnalazione)

Tostau tostau: duro duro. Questa parola vuole rappresentare lo stato fisico dopo l'iserimento del pene nel deretano! Si dice per far capire bene una cosa se non si vogliono conseguenze (Es.: t'appu nau de mi portai sa cascitta e cancioffasa, o ti deppu fai tostau tostau?; ti ho già detto di portarmi la cassetta di carciofi, o devo farti duro duro?) (Segnalazione di Scream is back)

Tost˛iu o Tostoine o Tostobinu: Tartaruga (es.: 1) se call˛i ýmenti u tost˛iu; 2) coddasa che unu tustoine. 1) Sei coglione come una tartaruga; 2) scopi come una tartaruga) (Ringraziamo Frenik3 e Barbagianni per le segnalazioni)

Tottorigu: estremitÓ del collo della bottiglia (figurativamente utilizzato per indicare il glande) (Es.: o Lello, la chi m'asi quasi quasi segau su tottorigu de sa minca; o piccolo Antonio, osserva che sei riuscito ad infastidirmi notevolmente. (Mi hai rotto la punta del cazzo!!)) (Segnalazione di Luxgnolo)

Tottu tittasa: tutta tette (Es.: là cussa pivella esti tottu tittasa; guarda quella ragazza a un seno enorme (tutta tette)) (Segnalazione di paolo)

Trae de culu: osso sacro. (Es: t'issopo sa trae de culu! - Trad: te la metto nel sedere e ti rompo l'osso sacro!) Ringraziamo dorgbrodo87per la segnalazione.

TragÓi: portare da un posto allĺaltro (es.: Tragamerda: insetto dedito a trasportare escrementi da un posto ad un altro)

Tragamerda: Scarafaggio stercoraro (es.: Puuu!, O buddoni, mi paris'unu Tragammerda!!! ; Tr.: Disgusto! Buon grassottello, mi sembri uno scarafaggio stercoraro!) (Segnalazione di Kaos)

Tragonaia: pioggia a dirotto. (es: este proinde a tragonaia - trad: sta piovendo a dirotto) (ringraziamo bachiseddu)

Trallalera: cazzo di cane, nel senso di cosa fatta male (Es.: custa itta esti mera alla trallalera; questa cosa è fatta troppo male) (Segnalazione di k4rb0)

Tramazzau: uomo dal cazzo molto lungo (Es.: cussu esti tramazzau; quello ha il cazzo molto lungo) (Segnalazione di Minkio)

Trambullana: tramontana, inteso anche nel senso di grassona (Es.1 : Mincammia Arrosaria, c'esti una trambullana in sa ia ca no faidi a ci essiri!; dannazione Rosaria, fuori c'è una tramontana che non è possibile uscire; Es. 2: Miiii, ma das bia cussa trambullana a perizoma a forasa?; Miiii, ma l'hai vista quella grassona col perizoma di fuori?) (Segnalazioni di Tziu Franziscu de Sestu e di aSSemini_M_80)

Tranghilloni: uomo di grandi dimensioni ma dal cervello inesistente. Si pu˛ sostituire con l'espressione "Cantu Ŕ mannu Ŕ tontu" (Tanto Ŕ grande quanto Ŕ stupido) (Segnalazione di Egi)

TrassÓu: Acconciato. (es.: Ma lÓ c¨ssu call˛ni cummŔnti Ŕsti trassÓu, pÓrridi na minca m˛tta! ; Trad.: Guarda quel coglione come e' conciato, sembra una minca morta!) (Segnalazione di Pipincu.)

Trastu: cazzo, enorme pene. (Es1: A cudda zia che li bistada unu trastu longhu de ainu sardu arrettu - Trad: A quella rispettabile madama gli ci sta un enorme Cazzo eretto di asino sardo; Es2: ti si codde maometto chi su trastu arrettu in culu, derettu! - Trad: Ti si fotta Maometto con il cazzo arretto nel culo, subito! ) Segnalazione di Piliculosu e bejiita

Trattacasu: grattugia (Es.: "A cussu strangiu chi appu cassau ariserus d'appu passau su trattacasu in callonis...". "Gei no torrat prusu a si coddai a sorri tua"; "Ieri ho grattuggiato le palle di quello straniero che ho acchiapato...". "Sicuramente non tornera più a fottersi tua sorella") (Segnalazione di Brownsugar)

Trattallu: pene, verga (Es.: Là Giuanni! Pottada mesu metru de trattallu!; Osserva il pene di Giovanni! Alla misurazione raggiunge i trenta centimetri!) (Segnalazione di Plin)

Trattamall˛nisi : pressapochistico, confuso, incerto. (es: mi d'ari nau a trattamallonisi e non c'appu cumprendiu nudda! Trad: me lo ha spiegato in maniera alquanto pressapochistica e non ho capito nulla!) Grazei a LuXgnolo per l'ennesima mitica segnalazione.

Travessu: letteralmente: messo di traverso, traverso, storto. Es: Mariedda, ma ita cazzu ses farendi? Sesi travessa cummenti su cunn'e s'egua! - Tad: Mariolina, ma che diamine combini? - sei storta come la vagina di una giumenta! (Grazei a arrodugo )

Trazzu: personaggio malvestito e di totale inutilità all'interno della scala sociale, il più delle volte dedito ad attività losche (Es.: ses bistiu chi pares unu trazzu!!; sei conciato come un pellegrino!) (Segnalazione di Sard Woman)

Trempas : guance. ES: th'iscudo unu cazzotto a trempas - TRAD: ti do uno schiaffo sulla guancia! (ringraziamo barbaricino per la segnalazione)

Trenu: treno, pugno (Es.: 'D'asi biu a Gavino? Cussu tipu d'ari donau unu trenu chi d'ari scioddau sa callonera!'; 'Hai visto Gavino? Quel tipo gli ha dato un pugno talmente forte che gli ha devastato lo scroto!') (Ringraziamo Ichnusa per la segnalazione)

(su) Treppe: (la) figa (Es.1 : ha mi lu dasa su treppe???; ha me la dai la figa??? - Es.2: Abbaida, arrazza è treppe chi jughede cussa pizzinna! ; trad.: Guarda che specie di apparato genitale femminile ha quella ragazza!) (Segnalazioni a cura del Colonnello Zara & Ciodde Codronzanus)

Trep: rissa premeditata, a mo' di imboscata, e in numero impari di almeno due contro uno. (Es: C'èee, 'dasi biu che brutto a Nenno facendosi il togo con Illaria? as'a ben a biri chi ci torru crasi e zerriu puru a 'fisiettu po si fai unu trep chi si d'arrecordara finzasa a sa pensioni! - trad: Eilà, hai notato come Antonello stava facendo il galletto con Ilaria? Ma vedrai bene che domani mi recherò da lui insieme al mio compare fisietto, (un metro e ottanta, novanta chili, n.d.r) e gli facciamo un'imboscata che se la ricorderà fino al limite di età pensionabile) ( Grazie a IvaZedda per la segnalazione)

Trespotrese: quaglia (Es.: mi parisi unu trespotrese; sembri un uccellino) (Segnalazione di Antonico)

TreulÓu: Scombussolato. (es.: Cunn'Ŕ Maometto! Cussu cazz'Ŕ Giogantýnu m'Óri t˛ttu treulÓu!!! ; Trad.: Per la vulva di Maomemetto! Quel cazzo di tipico vinello leggermente frizzante mi ha tutto scombussolato!!!) (Segnalazione di Gherko.)

Trimuligioni: Verme utilizzato come esca per pescare. Quando passate a Santa Gilla o a Sa Scafa e vedete il cartello "Esca viva ancora muovendo" stanno vendendo trimuligione!! dicesi anche di persona non bella. (es: Oh Pitticca sa facc' 'e trimuligioni! - trad: Hai decisamente una faccia poco espressiva!) Grazie ancora a Winnyna per la segnalazione doc.

Trìnghidi, trìnghidi sa mesu canna: Quando si svolge un'azione continua... (es.: Dèppisi fuliài custa cazzu e sigaretta! Trìnghidi trìnghidi sa mesu canna! ; Trad.: Devi buttarla questa cazzo di sigaretta! Ancora?!) (Segnalazione di Ziu Lilliu)

Trisýa trisýa: Striscia striscia (es.: ArisŔu Angiulleddu c'esti arruttu a su campettu e aidi fattu tottu su campu trisia trisia! ; Ieri il povero Angelo e' accidentalmente caduto mentre giocava a calcio e ha percorso  tutto il campo striscia striscia!) Grazie a Sterminator

Trisina: pene, membro maschile (Es.: bae e ingurtiticche una trisina; vai e fai un pompino) (Segnalazione di fra)

Tristu chi tenidi su bassinu in prazza: Povero colui che ha il vaso da notte in cortile! (Grazie a Gigio)

Trobeddu: gossip, indiscrezione (Es.: (Vedi "Mastra 'e paltu") Già 'nde ischidi pagu de trobeddoso kussa limbipudida de Furicchedda! Ess a culilena!; perbacco, la piccola Salvatorica conosce tutti i gossip del nostro bel paesello! Non le si può confidare neanke un segreto!) (Segnalazione di Kossoine)

Trodda: spinello. Termine utilizzato nel dialetto dorgalese (Es.: cussu si morid'a troddas!!; quel tipo lì fuma un numero considerevole di canne!) (Segnalazione di Sard Woman)

Troddiadore: deretano, culo, sedere (Es.: e chie est cussa anade? biculeddu 'e troddiadore chi jighet mischina; chi e' quell'anatra (balena)? si ritrova con un sedere gigantesco, poveraccia.) (Segnalazione di afferramiddachinzu Pattada)

TrodiÓi(o troddiÓi): scoreggiare (o, come si dice da noi, scorreggiare) (Es.: mi seu trodiau; mi sono scoreggiato) (Grazie a Sos˛ per la segnalazione)

Tr˛ddio: italianizzazione di Troddiu: peto, flatulenza, pettegolezzo (es.: 1) appu zaccau unu tr˛ddiu chi appu sparecchiau sa mŔsa!; ho emesso un peto di tale calibro e violenza da fare tabula rasa; 2) (Figurato) o c˛nch'e tr˛ddiu! Ti ses scaresciu ca oi e' cenÓbra?; o uomo dalla memoria volatile come il gas, ti sei forse scordato che oggi e' venerdý? 3)M'anti nau unu troddiu de Lelledda: s'e' coiara con su carnazzŔri!!!!; mi hanno raccontato una notizia su Antonellina che quasi stentavo a credere: si e' sposata col macellaio!!!!.

Troddi˛ni: persona che emette peti, flatulenze con grande frequenza o che, potremmo dire, soffre di aerofagia. Dicesi anche di persona poco propensa a mantenere segreti, spifferatore. (Es.1: ceeee s'atra dý nci seu bessiu con frari tuu e cussu troddioni m'ari bocciu!; l'altro giorno sono uscito con tuo fratello che mi ha fatto passare una brutta esperienza con i suoi peti! Es.2: cussa conca manna de vincio esti unu troddioni!!! ; quella testa gigante di vincio è un racconta segreti!!!) (Grazie a Natale e SKABIO per l'ispirazione)

Tr˛ddiu abruxýau: buco di culo. (es: craccamý su nasu in su troddiu abbruxiau!- trad: calcami il naso nel buco del culo!) Ringraziamo roberto per la segnalazione

Tr˛ddiu bistìu: scureggia vestita, "foderata". (es: Ah! bellu troddiu chi appu fattu! No cazzu....fiada unu troddiu bistiu e minci seu cagau tottu sa muranda!! - trad: Ah! ho fatto una bella scureggia! Oh no cazzo...era una scureggia vestita e mi sono cagato tutta la mutanda!) ( Ringrazimo Pascaliza per la segnalazione)

Troddiu pettonau: peto pettinato. Si usa per definire una persona che viene dal nulla e che si da arie da signore (Es.: cussu chi stari chistionendi esti unu troddiu pettonau!; quello che parla adesso è un peto pettinato) (Segnalazione di Tony62)

Troia veccia: troia vecchia. Espressione sassarese (Es.: cazzu mi soggu fattu mali troia veccia...; cazzo mi sono fatto male troia vecchia...) (Segnalazione di Riky_il_boss)

Troiaxiu: casino ''casa chiusa''. Es: questa dommu esti peusu de unu troiaxiu!!! Trad: questa casa Ŕ peggio di un casino. (Ancora grazie a morfea per la segnalazione)

Tron'e culu, temporal'e merda: letteralmente: tuono di culo, temporale di merda. Quando qualcuno scorreggia in maniera "eloquente" allora si pu˛ utilizzare questa frase. (ringraziamo Gnappo per la segnalazione)

Tronare : Tuonare (es.: Ad un certo punto il cielo si scur˛, tron˛, lamp˛ e piosse. ; Non serve tradurlo....scritta dal gazzettino (Forse Campidanese) (...Ringraziamo Vortel)

Tronch'è uta o Tronch'è udda: Figona (es.: Pittìccu su tronch'è uta!!! ; trad: Piccolino il tronco di figa!!!) (Segnalazione di Lillo)

Troni: Grappolo (es: Babbo me lo dai un pibione di uva? non si dice pibione ma acino e se fai da bravo te ne do un trone!) Ringraziamo mincedda per la segnalazione

Tronla: scemenza, cazzata - Es: Ma itta cazzu sesi narendu, mi d'accabbasa de nai tronlasa! - Trad: Ma che cazzo stai dicendo, la smetti di dire cazzate!! (Ringraziamo antoniccu per la segnalazione)

Tronu chi t'abbruxiede: Il lampo che ti bruci (Es.: - a menganu mi soi pappada 1 kilu e pistokku! - Tronu chi t'abbruxiede famia fudi?!!; - a pranzo mi sono mangiata 1 kilo di pistokku. - Il tuono che ti bruci eri veramente affamata!) (Segnalazione di Marika)

Truddài: sconvolgere - frugare (cercare senza contegno) (Es.: fillu tuu d'appu biu truddendi sa coxina cicchendi dinài; tuo figlio l'ho visto frugando la cucina cercando soldi) (Segnalazione di lukygeddu)

Truddone: sega, pugnetta. (es.: Ite cazzu t'asa fattu, un truddone? - trad.: Cosa cazzo ti hai fatto, una sega?) (ringraziamo BUFU per la segnalazione)

TrumpÓu: Intasato, costipato, piantato in terra. (es.: 1 - Fýara trumpÓu de pappÓi! ; Trad.:  Era intasato dal cibo! 2 - D'Ónti trumpÓu de appÓlasa! ; Trad.: L'hanno inchiappettato in maniera industriale!) (Grazie a Frankie goes to Sestu.)

(a) truncu de lingua (essiri, foeddai, chistionai): esprimersi con parole biascicate e incomprensibili, tipico dei soggetti in preda ai fumi dell'alcol. (Es.: Appu attobiau bainzu imbriagu, fiada a truncu'e lingua; Ho incontrato gavino sbronzo, si esprimeva con parole biascicate e incomprensibili) (Segnalazione di leo dei k'e-k'e-m)

Trunfòddu/Trunfòdda: individuo in evidente sovrappeso. (es.: A su Poettu: - Ahahhaahah!!! Ma d'àsi bìa cùsta stoccàr'è trunfòdda? Deu no cumprèndiu cummènti gazzu cèrtas cagar'è fèmminasa culònasa no tènghinti brègungia de si ponni su spaccatroddiu!!! ; Trad.: Al poetto: Ah!!! Che ridere!! Hai per caso visto quella diamine di ragazza cicciona?! Non riesco a capacitarmi di come caspita certe donne non gradevoli alla vista e dal fondoschiena sovradimensionato non nutrano vergogna nell'indossare il perizoma!!!) (Segnalazione di NIKO75.)

Trunch'e udda: pezzo di figa, bella figa, gran ceppo di figa. ( 1 - lÓ c¨ssa femmina: pitticcu su trunk'e udda! trad: guarda quella ragazza: piccolina la figona! 2 - ceeeeeeeee Ós býu sa bixýna, pitticcu su trunch'Ŕ udda!; Guarda la mia vicina di casa, che gran pezzo di figliuola!) (Ringraziamo kokki & Arroddug˛ per la segnalazione.

Trusina: Puttana. (es.: M'ha nÓdu ZuÓnne chi s˛rre tua est'una trusina! ; Trad.: Mi ha detto Giovanni che tua sorella Ŕ un p˛ puttana!) (Grazie a Jarod.)

Tubé: Abbr. di 'Arrettu Pèrdiu (Pron.: Arrèttu Bèrdiu) Dicesi di persona estremamente eccitata. (es.: Minca, ses tottu tubé! ; Trad.: Cazzo, sei tutto arretto perso!) (Grazie a lizio e checco)

Tue sese bocalo bocalo battros corros: sei li li per farmi incazzare; E' un colorito modo di dire che fa presente all'interlocutore che Ŕ molto vicino a far incazzare amaramente colui che parla... letteralmente significa "Toglilo, toglilo, quattro corna" (es.: PizzinnŔ, mi ki sese bocalo bocalo battros corros, mi! ; Trad.: Figliuolo, col tuo comportamento sei molto prossimo ad attirararti le mie ire. ) (Segnalazione di Bissente ) 

Tui: Te medesimo (Es.: - Sergiu: Tengiu una sienda...! - Tore, interrompendolo: Ma-ta-caz-ses-narendi? Si no ses mancu tui de tui!!!; Trad.: - Sergio: sono possessore delle quote di maggioranza in una azienda leader nel settore... - Tore (interrompendolo): Ma che dici? Non sei neanche padrone di te stesso!) (Segnalazione di Dr. Drer)

Tuniga: bisboccia (Es.: ses chei sa tuniga; sei ubriaco come se avessi la tonaca in faccia) (Segnalazione di Antonico)

Turigare: Frugare, armeggiare. (es.: - Là Milingo turighendi sa pabassa de sa pedofilia ; Trad.: - Osserva colui noto come "MILINGO" intento a armeggiare con la vagina della sua giovane amica, nota come "LA PEDOFILIA") (Segnalazione di scallapappu)

Turra stampada: schiumarola (mestolo forato) (Es.: pigamì sa turra stampada; passami la schiumarola) (Segnalazione di Angionedda)

Turuddone: pisellone (Es.: juco bette turuddone; ho un grande pisellone) (Segnalazione di Gigi Pau)

Tuttureddu: mattarello. ES: chi non midd'accabbasa tin'ci cravu unu tuttureddu in cuu'... Trad: se non la smetti ti infilo (con violenza) un mattarello in culo!!!! (grazie a morfea per la segnalazione)

Tutturigu: E' il collo delle bottiglie e delle damigiane, per estensione anche quello delle persone Es1: C¨stu tutturigu ei mÓnnu mŔra!; Trad1: Questo collo di bottiglia Ŕ molto grande! - Es2: antoisceddu t'appu nau che chi no furriasa ai noi orasa ti dongiu una squartarara de truncheddu as tutturigarura! Trad2:antonio ti ho detto che se non rientri alle nove ti do una scarica di bastone all'altezza del collo. (Segnalazione di Ipozz e aggiuntina di Agostino ficchinasu)

Tuvi Tuvi: aggettivo che indica la modalitÓ "strisciata" di scivolare o "liscinare" (es.: "ci appu donau sa crappitta in unu spuncioni cravau in terra, appu lixinau e appu fattu coranta metrusu tuvi tuvi...seu tottu scroxiau!"; "ho dato la scarpa in un'asperitÓ del terreno, sono scivolato ed ho fatto qualche metro tuvi tuvi...sono tutto sbucciato!". Oppure in tono severo e ammonitore: "Oh, Terenziu, chi no d'accabbasa de cagai su cazzu ti zaccu una furriada e manu e ti fazzu fai sa Carlo Felice tuvi tuvi!!!"; "Hey Terence, if you don't stop to shit my dick I give you a spin-back of hand and make you do the Charle Happy Highway in tuvi tuvi style!" (scusate..ma ho pensato di dare un tocco internazionale al coddabolario in onore alla globalizzazione imperante...ai˛!) (Ringraziamo Mino Reitano che Ŕ sempre un passo avanti a tutti)

Tuvudu : Spugnoso, vuoto. (es: Arrori tengada cussu fill'e bagassa de birduraiu! M'adi bendiu s'arreiga tottu tuvuda!! Cun tui non faidi a chistionai..arrexionendi ses diesel....sesi a conca tuvuda!!!! - Trad: Quanto voglio bene al mio verduraio di fiducia...mi ha venduto i ravanelli tutti spugnosi!!! Con te non ci si pu˛ parlare...hai il cervello lento...hai la testa vuota!!!) Grazie a Fraulas maccas per la segnalazione circostanziata.

Tzaccada: pestata, ma anche in senso figurato (Es.: oi ge si deusu tzaccada sa nadia a su Milan!; oggi abbiamo proprio pestato la natica al milan!) (Segnalazione di Chicchinu)

Tzaccarrèdda: Raganèlla. (es.: Oh Pinuccia, accabbàdda 'è pregài a boxi arta a Santa Arega tottu s'ora... Ohi ohi sa conca, custa tzaccarrèdda!! ; Trad.: Senti pinuccia, piantala di pregare incessantemente a voce alta a Santa Greca... ohi ohi che mal di testa mi provoca questa raganella!) (Segnalazione di Mino Reitano)

Tzega: strega, arpia (es: Ma la ga sesi troppu tzega! trad: Sei esageratamente acida!) Ringraziamo ancora Winnyna per la segnalazione

Tzia du coddidi: che ti fottano (lett. che la zia lo scopi) ma usato anche come diminutivo di Giustitzia, inteso come intero apparato statale repressivo "che ti colga e ti punisca" Es1: mi sei coddau una bella picciocchedda... tzia ti coddidi; mi son trombato una bella ragazza ... che ti fottano -- Es2: Asi furau su binu a babbu? 'tzia ri coddiri!! - Trad: Hai rubato il vino a papà? Giustizia ti colga! (Segnalazione di Hardman precisazione di su dottori)

Tzira: (pronuncia Zira), non Ŕ nient'altro che il pene; l'etimologia della parola Ŕ incerta: pare sia attribuibile ad un'assonanza con il nome di Tzigliu Toba, personaggio della mitologia Villacidrese dotato di una proboscide di dimensioni ragguardevoli...il Toba pare avesse ucciso la moglie (per colpa della sua tzira fuori norma) nel tentativo di avere un rapporto sessuale con lei. Ricordo che la donna morý ma non posso confermare in questo momento, io non sono di Villacidro ma ho tantissimi amici cidresi; come minimo comunque ebbe seri problemi (diversi punti di sutura come minimo). (un ringraziamento a Reitano Mino)

Tzirogna o Tziroja : un frustino ricavato dai nervi del bue. (es: Oh Chicchinu, la ca no ti cittisi ti faisi una carda de tzirogna! - trad: Oh Pivellino, guarda che se non ti stai zitto subirai una violenta frustata di nervi bovini!) Sempre grazie a Winnyna

Tzirringoni: Locusta. Ma anche lombrico, arenaria (es.: Cun sa birra ki ci as calau, tenisi unu biddiu ki parisi unu tzirringoni pringiu. ; Trad: Con la birra che hai bevuto, hai la pancia somigliante a quella di una locusta incinta.) (Segnalazione di Lolly)

Tziu: Signore (abbastanza attempato!) (es.: Oh su tziu!!! Mý che ti prènciu!!! Bogadý!! ; Trad.: Gentile signore anziano! Rischia di essere "arrotato" da me medesimo! Si sposti immantinente!) (Ringraziamo Gaia per la segnalazione)

Tzomigu: stupido (anche di più) (Es.: cussu cumprendet aggiu po chipudda.....male ma est tzomigu mi...; quell'uomo non capisce un cazzo...minchia ma è stupido..) (Segnalazione di pretinu)

 

VUOI AGGIUNGERE UNA VOCE?

 

TORNA INDIETRO