VUOI AGGIUNGERE UNA VOCE?

 

-V-

 

V: seconda parte della tv

Vagabundammene de portu: loschi figuri che si aggirano nei porti, con cattive intenzioni (Es.: este su locu prenu de vagabundammene e portu; il posto è frequentato da loschi figuri) (Segnalazione di antroy)

Vai che c' n'!!!: di etimologia incerta, significa abbondanza di qualunque cosa (fumo,figa, alcool) (Grazie a Seme)

Vai e ichicciaddi ru muccu: vai e soffiati il naso. Espressione usata per contraddire e sminuire l'opinione altrui, intendente il messaggio "sei piccolo...soffiati il naso e non parlare di cose di grandi" (Es.: evvai e ichicciaddi ru muccu!!! maccoccu!!; vai a soffiarti il naso!!Scemotto!!!) (Segnalazione di Piera)

Valerio 'aggiuntina': pusher di zona Viale Bonaria della prima met degli anni ottanta, noto per "l'aggiuntina"da provetto esperto di marketing. (Grazie a Seme)

Vai: imperativo che precede in genere un augurio (Es.: vai chi no campi e si campi campi a zicchirri; che tu passa morire e qualora tu sopravviva lo faccia gridando dal dolore) (Segnalazione di Vanex)

Vai che ra ghijina: vai come la cenere (Es.: la jiasthema più mara di Sossu; la bestemia più cattiva di Sorso dove è sita l'unica università al mondo nell'arte di bestemmiare) (Segnalazione di manuciao)

Valgia: lancio di una persona nelle acque del Poetto in estate, preferibilmente ragzza urlante. (Ringraziamo ancora una volta Seme)

Vanexius: verbo usato x indicare azioni senza senso, spesso indotte da uno stato di gonfiore eccezionale. (trad: o, pitzinnos, ayo ki si andada in Phantom da casteddu a oristano" - " e sp ,la ghe stai vaneggiando!!!" - Trad: "o ,ragazzi, dai ke si va in scooter da cagliari a oristano" - " mi sembra che in questo momento tu non ti renda conto delle tue azioni" (Grazie a Boxgod)

Vangellia: patella. Questo è un modo di dire che ho sentito da un mio zio di Samassi (Es.: bai e piga unu pagheddu de vangellia ca da veusu a succhittu; vai a raccogliere un po di patelle che le facciamo al sugo) (Segnalazione di figu moriscu)

Vazza e culu: faccia da culo (Es.: 'Oh comp idu l'adese a Pamentu sempere in chirca e veminasa este'. 'E roba mi' bellu vazza e culu!!!'; 'Compare l'avete visto Pamentu, è sempre in cerca di donne'. 'Se l'ho visto? Quello non s cos' la vergogna!) (Segnalazione di Pamentu)

Vela: Assenza scolastica ingiustificata (...ancora Seme)

Veleno: (italianizzazione di "su feli"). Parola che indica la scarsa voglia di fare qualcosa, o la rabbia che questo comporta. (es: "o piri,la ghe domani ci dobbiamo svegliare alle 5:00" risposta: veleno!) (Grazie a Boxgod)

Vena cagadora: vena che alimenta l'ano (Es.: portu sa vena cagadora zacchendisì; ho una gran voglia di defecare) (Segnalazione di Spaccatroddiu)

Ventna: finestra (es.: serra sa ventna chi csti frusu; chiudi la finestra che c freddo)

Ventilatore: oggetto utilizzato per raffreddare Tore.

Viaggiu 'e rena: occasione sessuale (Es.: ebbè, viaggiu 'e rena?; (Entra al bar pomposo col sorriso a 32 denti) Ciao caro, lei te l'ha data?) (Segnalazione di Kossoine)

Viddaiu: grezzo, burino, mal vestito, pastore (Es.: mi parese unu viddaiu; mi sembri un pastore antico) (Segnalazione di conca e canna)

Villuvì : eccolo, usato quando si vede arrivare una persona (Es.: "Ma 'ussu uve ch'este? non arribada?" villuvì; ma quello dov'è? non è ancora arrivato? Eccolo) (Segnalazione di Badore)

Vittorina: Puttna. (es.: Andi sti cssa Vittorina d picciocchdda? ; Trad.: Dov' quella puttna di una ragazzina?) (Grazie a Alex per la segnalazione)

Visi: tizio, tipo. Termine largamente utilizzato a Oristano per indicare una persona di cui non si conosce il nome, o alla quale ci si vuole rifere in termini bonariamente o scherzosamente dispregiativi. (Es.: "Oh ma chi è la visi?; oh mì che il visi è un biddaio; oh il visi porri ne hai?; Trad.: chi è quella tizia?; quel tipo è proprio un biddaio; ehi amico, hai porri?) (Segnalazione di alice)

Vodda o Vudda: organo genitale femminile, figa, patata (Es.1: vracch'e vudda; TRAD: odore di figa - Es2: cussa troia ade sa vodda allupp`; TRAD: quella troia ha la vagina accesa - Es3: lingheli sa vodda; TRAD: leccagli la vagina) (Segnalazione di birronzo e muzzanu)

Vrèddau: freddato (Es.: eris mi sòe vreddau!!!; ieri mi sono ubriacato di brutto!!) (Segnalazione di giginu)

Vu cumpra'?: richiamo commerciale di una specie endemica della Sardegna, differenziata dalle altre specie autoctone dal colore pi scuro del manto e dalla fissazione di credere che ti serva un accendino o un pacco di fazzoletti

Vudda: figa, patata (Es.: vracch'e vudda; odore di figa) (Segnalazione di Carzone)

 

VUOI AGGIUNGERE UNA VOCE?

 

TORNA INDIETRO