VUOI AGGIUNGERE UNA VOCE?

 

-B-

 

Ba bà...: stai attento (Es.: mmmm..ba bà...la ca ajaja ti zacca sa facci chi no faisi a bonu!; mmmm....stai attento che nonna ti picchia se non fai il bravo!) (Segnalazione di Tziu Franziscu de Sestu)

Babbacùrro: barbecue. (es.: Pasqualina annau "sa pezza in su babbacurru mi praxi meda!" vero Cinghy??? -trad.: Pasqualina ha detto "la carne al barbecue mi piace molto") Grazie a glores per il raffinato francesismo.

Babball˛ttu: stercolaro nuragico. Sinonimo di "Tragamerda" (un ringraziamento a Ro˝a Ale per avercelo segnalato)

Babballuccu: imbranato (Es.: bruttu babballuccu!!!; brutto imbranato!!!) (Segnalazione di Mau97)

Babbasùccu: babbeo. (es: oh facc'e babbasuccu!! La chi tenisi su STOP,fiasta accant'e mi prenciai!!!! -trad.: Hei, faccia da babbeo!! Hai lo STOP, ancora un po' e mi metti sotto!!!) (Grazie a billyebis)

Babbasone: ingenuo, credulone. (es.: Has comprau, su spirrittu, a bintimilavrancusu a su kilu??? Tanti coddau, ma la ki sesi propriu babbasoni...!!! - trad.: Hai comprato, il pesce scrauso, a ventimilalire al kilo??? Ti hanno inculato babbasone...!!!) Un ringraziamento a billyebis per la perla di saggezza.

Babba¨ga: Lumaca di grandi dimensioni, tipica di Gesico (es.: Pýgasa sa babba¨ga, da ghŔttasa in s'acqua callŔnti, cun pagu ollu Ŕ donÓdda Ó pappÓi Ó chi no p˛isi nimmÓncu abbý. ; Prendi la lumaca, b¨ttala nell'acqua calda e condýscila con un p˛ d'olio. Dalla poi da mangiare al tuo peggior nemico!) (Ringraziamo Loruena per la segnalazione.)

Babbill˛tti: piccolo pene. (Castia cussu piccioccheddu: tenidi unu babbillotti! - trad.: Osserva quel fanciullo: lui misero, possiede un piccolo fallo!) Grazie a Su pruupu biu

(A) Babbumortu: quando muore il padre. Lett. Alle calende greche (Es.: pagai a babbumortu; pagare chissà quando) (Segnalazione di forestaiu)

BaccagÓ: da "bÓi a cagÓi":  ti invito ad espellere i tuoi escrementi, vai a cagare (Grazie a Seme per la segnalazione)

Baccheo: tipico bolotanese che festeggia san bachisio (Es.: mudu baccheo; zitto bolotanese che festeggi san bachisio) (Segnalazione di ciupas)

Baccýga: Dicesi di persona che porta sfiga. (es.: Se pŔusu de baccýga! ; Trad.: Sei peggio di un porta sfiga!) (Segnalazione di Lombricolombarbagianni.)

Baddaroccu: Baccano molesto e fastidioso. (es: s'esti pessau nu baddaroccu e finza i dimmoniusu 'ndi funti bessiusu -trad.: si è creato un tal baccano che puranche i diavoli hanno deciso di levar le tende) Grazie a LuXgnolo per la segnalazione

Baddine: Pazzia. (es.: Belveghe baddinosa - trad.: Pecora pazza). Il baddine è una nota malattia ormai diffusa in Sardegna;infatti troviamo anche molta gente BADDINOSA, cioè che ha la malattia del Baddine... (ringraziamo FrAnZ di Giave per la segnalazione)

Baddirone: contenitore di grandi dimensioni in uso nelle campagne del Logudoro (Es.: mi ses' faendi is callonisi a baddirone; mi stai facendo diventare i testicoli di dimensioni gigantesche (per cui è necessario un grandissimo contenitore per riporli)) (Segnalazione di Su Conti)

Badogu: stupido, imbecille, scemo, tonto (Es.: Toniooo! Ma poitta asi postu un'attra orta su casu in sa cucci'e bobbi? Ba là cà ses badogu!; Antonio! Ma perchè hai messo un'altra volta il formaggio nella cuccia del cane? Ma si può essere più scemi!) (Segnalazione di Scream)

Badrùnfa: antico gioco (la trottola) o persona piccola e robusta. (es: ge di andada a giogai cun sa badrunfa!!! tui ca sesi ua badrunfedda! - trad: ti piace piccola bambina grassa giocare con la trottola !) Grazie a mak per la segnalazione.

Bae kin Deu: lett. vai con Dio (esortazione alla morte) (Es.: pizzinne' bae kin Deu; ragazzi' vai a morire) (Segnalazione di ziu piero)

(ma) Bae e faghedi coddare dae unu ainu: (ma) vai e fatti trombare da un asino (Es.: "No nd'appo gana de iscriere!". "Ma bae e faghedi coddare da un ainu"; "Non ho voglia di scrivere". "Ma vai e fatti trombare da un asino") (Segnalazione di Vampiro)

Bae e trazza cane mortoso: Trascina cani morti. Utilizzato per mandare a quel paese una persona (Es.: bae e trazza cane mortoso conca e cazzu; vai e trascina cani morti testa di organo sessuale maschile) (Segnalazione di FFR)

Bà fadì arài: vai a farti arare (Es.: oh Lella ma bà fadì arài!!!; ascolta Lella dovresti farti penetrare da un aratro!) (Segnalazione di kikko75)

Bàffancùllu: va a fanculo. Si distingue dall'Italiano per l'abuso massiccio di doppie consonanti. (es: il Cagliari subisce un goal in contropiede. Dalla curva Nord si leva un urlo rivolto al portiere che sbaglia l'uscita uno contro uno: ma baffanccullu o ccallonni!) Grazie a pippostrello per la segnalazione, ad Ivaz per le aggiunte

Baffarýcoddai: vai a farti fottere (Es.: 'O s'ammigu, torrausu a curri po binti km finzasa crasi?'. 'Ma baffarýcoddai!!!';  'Amico, andiamo a correre per venti km anche domani?'. 'Ma vai a farti fottere!!!') (Segnalazione di Praizosu)

Bagassa: puttana. Donna che tromba per soldi, ma anche ragazza dai frivoli costumi. (es: O brutta bagassa! trad: o brutta puttana!) Grazie a Carlo E Zizo

Sa bagassa chi ta cottu sa castangia: la prostituta che ti ha cucinato le castegne (Es.: ...nha o piccioccheddu, sa bagassa chi t'ha cottu sa castangia, d'accabbasa de scudiri s'arena; (al Poetto): ...ooooh ragazzino, la smetti di lanciare la sabbia, accidenti a chi ti ha cucinato le castagne) (Segnalazione di Bakisi)

(Sa) Bagassa de chi tind'adi cagau: la puttana di quella donna che ti ha partorito dal culo! (Es.: unu pastori cassada unu ladroni de angionis e in su mentri chi du curridi, di narada -"frimmadì sa bagassa de chi tind'adi cagau"; un pastore, becca un ladro di agnelli, e mentre lo rincorre, gli intima di fermarsi, e gli dice:-"fermati la per quella donna poco seria che ti ha messo al mondo mediante un parto anale"!!!) (Segnalazione di mariedducoddacodda)

BagÓssa in scýra Santa: lett. Prostituta durante la settimana Santa, ma si usa per indicÓre periodi di ristrettezze economiche. (es.: Ai˛ a su cinema! Cýtti cÓ sŔu spiantÓu che bagassa in scýra Santa!!! ; Trad.: Andiamo al cinema, amico mio? Mi dispiace ma non posso venire perchŔ in questo momento le mie finanze sono dissestate!) (Segnalazione di Zio nchello.)

(Sa) BagÓssa e' Pio IX: lett. La puttana di Pio IX, dicesi di donna paticolarmente spregevole. Origine del detto ignota. (Es: Cantu ser lezza! Sa bagassa e' Pio IX!! - Trad: Ma quanto sei brutta!La zoccolona puttanona del Papa Pio IX!! ) (Segnalazione di Zio nchello.)

Bagassa perdia: Donna di facilissimi costumi. (es.: Sorri tua esti una bagassa perdia, coddara a struppiadura. ; Trad.: Tua sorella e' di facili costumi, non perde occasione per farsi possedere sessulmente in maniera selvaggia. ) (Segnalazione di gavvinetto di roma )

BagassŔri: dicesi di uomo frivolo, privo di limiti o remore incline al tradimento o alla bigamia (nudda ni sai Anto'...) (grazie a  Giuannicu lu Griccu e a Topina)

Bag˛nchi: dýcesi di persona dalla testa grande (es.: Oh Pietro, ses' pr˛priu unu bag˛nchi!!! ; Hey Pietro, la tua testa Ú proprio grande!!!) Grazie a Zighittu per avercela segnalata

Bah Bah: Bada bene! (es.: Bah bah! M˛ mi sŔu arr˛sciu: chi no sŔgnara su CastŔddu mi 'ndi Óndu! ; Trad.: Bada bene! Adesso mi sono stufÓto: se non segna la mia squadra del cuore me ne vado dallo stadio!) (Grazie a Fefonne)

Baianu: scapolo (Es.: Nois baianoso morimoso n`is accorroso, kena femmina ma kena korroso!!; noi scapoli muoiamo nei tuguri, senza donne, ma senza corna!!) (Segnalazione di Kodda Makka)

Ba' innoramala ch'andese: vai in malora (Es.: cando cherese frastimare calekunu li narasa: <<ba'innoramala ch'andese>>; quando vuoi auugurare qualcosa di male a qualcuno gli dici: <<Vai in malora>>) (Segnalazione di Baffisio)

Bairindi: vattene (Es.: bairindi e lassami in paxi; vattene via e lasciami in pace) (Segnalazione di Lisboa)

Balentýa: sorta di orgoglio tipico dei pastori delinquenti sardi. Originariamente significava essere un uomo di parola, cioŔ "balŔnte" viene tradotto letteralmente "valente",  che mantiene la parola data e sostituivano lo stato inesistente nella sicurezza pubblica. Al giorno d'oggi i balŔnti sono coloro che tirano fuori la "leppa" ad ogni occasione.  (Es.: 1 - Sos balŔntes hurrene a hovaddu; i balŔnti (sostantivo derivante da balentýa) corrono a cavallo. 2 - Bi ki ses balŔnte!!! ; Trad.: Guarda che sei BalŔnte!!!) (Grazie a Prohu per la segnalazione e a Okkidiladrona per l'analisi storica del termine.)

Ballalloi: Ottuso, stupido (es.: Ses ischýdu comŔnte unu massillone 'e merda,ballalloi! -Zente tonta n'appo connotu,ma ballalloi che a tibe,mancu sa preda! ; Sei sveglio come un accumulo di sterco, tonto! -Ho avuto modo di conoscere diversa gente con un basso quoziente intellettivo, ma la tua ottusaggine non e' riscontrabile neanche tra i minerali!) Ringraziamo Bombica per avercela segnalata.

Ballilla: Noto personaggio trexentese, famoso per le sue doti da ballerino e scopatore. (ringraziamo testine per la segnalazione)

Ballista: bugiardo (Es.: cazz' e poggu sei ballista!; cazzo quanto sei bugiardo!) (Segnalazione di zizzu)

Bal˛ssu: dicesi di persona priva di intelligenza (es.: oh 'Cenzo accabbadda de fai su balossu cun is pivellasa chi sesi coiau!; mio caro Vincenzo ti esorto a moderare la tua vivacitÓ verso il gentilsesso in quanto sei ormai convolato a nozze tempo addietro) (Ringraziamo Forry per la preziosa segnalazione)

Balossu a iscola: scemo a scuola. Dicesi a persona che si sta bullando (Es.: accabbammidda, non ti d'arregordasa chi fiasta balossu a iscola!; piantala, non ti ricordi che eri scemo a scuola! (come a dire: so bene che persona sei, non esagerare!)) (Segnalazione di Iamlorenzo)

Bambazzu: bambacione (es.: se'bambazzu meda! ; Trad.: sei veramente bambacione! E' un espressione poco usata dalle parti di Orroli, dove si usa di più 'ndiasta bolli de salli. Comunque riferita ad una persona poco sveglia e poco dinamica. ) (Segnalazione di momorello ) 

Bàmbu: Insìpido, scialbo. (es.: Oh frÓ, sès tròppu bàmbu! ; Trad.: Hey Fratello, sei molto scialbo!) (Grazie a Ziuperra)

Banduleri: persona senza meta (Es.: move a domo bruttu banduleri; rientra a casa uomo senza meta) (Segnalazione di Bobore)

Banghillonedduetoppi: Gran pezzo di figa (es.: Arr˛ri chi du coddidi, oh 'Fisio, dasi býu cussu banghillonedduetoppi chi cammýnada scoscia scoscia? ;  Beato chi se la Ú suonata(trombata), oh Moretto, hai visto quel gran pezzo di figa che qualcuno, di sicuro se la Ú sfondata? Guarda, Ú tutta scosciata!) (Ringraziamo Ghiro & Peppe)

Banghìttu: Piccolo sgabbello in legno, usato anche per definire una persona di piccola statura (es.: Càstia (i)gùssu, tèniri un artària e banghìttu!!)(grazie Rex)

Barabba:-----1)delinquente. (es.: d'asi býu cussu in su giornali? bella facc'Ŕ barabba!; hai visto la foto di quel tipo pubblicata sul quotidiano? Ŕ proprio un brutto cefo) (grazie Seme) -----2) personaggio biblico del nuovo testamento; in Casteddaio (dialetto del capoluogo cagliaritano) indica un individuo poco affidabile; es.: "benni innoi, oh barabbaaaa, chi ti deppu nai cosaaaa!" = "ors¨, avvicinati, oh simpatica canaglia, che ti devo amichevolmente parlare..." (grazie SuperFausto)

Barberi: barbiere (Es.: 1) poniri barberi; 2) 'A kini as votau, a Berlusconi? Ma no du bisi ki esti unu barberi!!??; 1) metti su una barberia; 2) 'Chi hai votato? Berlusconi? Ma non lo vedi che Ú un barbiere!!??) (Segnalzione di Lisboa)

Bardau: sotto effetto di sostanze psicotrope (Es.: uff, c'appu fumau tottu. Gi seu pagu bardau!!!; accipicchia, presumo di aver esagerato con la cannabis, mi sento un pò confuso!!!) (Segnalazione di Drugo)

BardŔlla: Scemina, stupidina. (es.: CÓstia c¨ssa bagÓssa de Peppina Ŕsti fŔndi sa bardŔlla cun cussu pŔzzu 'Ŕ b˛nu de Francýscu!!! ; Trad.:  Guarda quella svegliotta di Giusy come fÓ la scemina con quel pezzo di bono di Francesco!) (Grazie a Testina)

Bardufola: trottola (Es.: accabbamidda con sa bardufola che mi sesi stontonendi sa conca; vuoi farla finita di giuocare con la trottola? Mi stai facendo girare il capo) (Segnalazione di Su Conti)

Barr'è caponi: Guancia di capone. Il capone è un pesce noto per il muso tondo e i lati gonfi, che richiamano l'idea di due guance molto pronunciate. (es.: Càstia cussu, portara is trèmpasa chi parinti barr'è caponi! ; trad.: Guarda quello! Ha le guance che sembrano quelle di un capone) (Ringraziamo zia licca per la segnalazione)

Barra: strafottenza. (es: la ghi di pigu a puntar'e pei in su stampu e sa udda e di fazzu passai tottu sa barra! - trad: ti percuoto con l'estremitÓ del piede nel deretano tanto da farti passare tutta la stafottenza!) (Ringraziamo le pankine per la segnalazione)

(sa) Barra che'i s'anzone cottu a pasca: la bocca come quella dell agnello cotto a pasqua (Es.: tue ser faeddende troppu!!!!!!! sa barra ch i s'anzone cottu a pasca teviasa tennere!!; stai parlando troppo!!!chissà che ti diventi la bocca come quella dell agnello cotto a pasqua!) (Segnalazione di Zuseppe)

Barra coddada: lett. mascelle scopate. Si dice di vera intenditrice di pene-gelato (Es.: la cussa tippa e a barrasa coddadasa; guarda quella ragazza con le mascelle larghe da pompino) (Segnalazione di su panetteri)

Barra 'è càddu: La faccia del cavallo. (es.: Chi t'èssidi che sa barra 'è caddu intrìscia in su murèttu a seccu!; Trad.: Che ti diventi la faccia come quella di un cavallo, che si Ú schiantato contro un muretto a secco!) (Ringraziamo Andre)

BarrÓcca: Bar occasionale per una festa. (es.: Ajo a sa barrÓcca cÓ no si buffÓusu una cosa! Trad.: Andiamo al bar occasionale per feste che ci beviamo una cosa!) (Grazie a Nembo.)

Barrallicca: piccolo pene (Es.: O Luigi! non tenisi bregungia? tenisi una barrallicca pitticchedda chi pariri unu malloreddu!; O Luigi ma non ti vergogni? hai un pene di dimensioni tanto ridotte da sembrare un piccolo gnocchetto di pasta sarda chiamata "malloreddus") (Segnalazione di Shardan71)

Barr˛su: di persona che si da arie (es.: appu biu cussu scimpru de Franchino fĺendi su barrosu cun sa pivella noa; ho visto quello stupido di franchino dandosi arie con la sua nuova compagna)

Barzocca: baldracca (Es.: s'attr'addì femmu camminendi in via Eligio Porcu e mi biu dus barzoccheddasa aici spullincasa cà mi seu domandau chi femmu in mesu a s'aia o in un film porno!; l'altro giorno camminavo per via Eligio Porcu e noto che mi incrociano due baldracchette così spogliate che mi sono chiesto se stessi camminando in mezzo alla strada o in un set cinematografico di film a luci rosse!) (Segnalazione di Scream Is Back)

Basaculu: Bacia Culo. (es.: Lassàddu a perdi a cussu basaculu de bixinau, chi bidi chi ses in d'una cinqucentu narat chi sesi seziu in d'una Ferrari! ; Trad: Lascia perdere quel leccaculo! Se ti vede in una cinquecento dice che stai su una ferrari!) (Segnalazione di Burriccheddu)

Basamidda ca bincisi: baciamela che vinci (Es.: candu allegasa cun calinc'unu e d'asi arrosciu di narasa "basamidda ca bincisi"; quando parle con qualch'uno e ti sei stufato gli dici "baciamela che vinci") (Segnalazione di Cello Cabuderra)

Basamì su cu e fui!: baciami il culo e fuggi! (es.: Durante una lite: "O calloni!" "Calloni astessi tui!" "Basami su cu e fui!" ; Trad.: "O coglione!" "Coglione sarai te!" "Baciami il culo e fuggi!" ) (Segnalazione di Kicco23 )

Basca: caldo opprimente. (es.: 'ta basca, lÓ 's callonisi!; che palle, fa proprio caldo!) (ringraziamo Seme per la segnalazione)

Bascallonisi: quando il caldo si fa DAVVERO opprimente, si fondono anche le frasi insieme: Basca + Ascallonisi. ES: O Linu, da intendisi custa cazzu de basca!Si podiri narai ki custu mengianu du esti BASCALLONISI!!! - TRAD: O Lino,la senti questo cazzo di caldo!Si puo' dire che questa mattina c'e' UN GRAN CALDO CHE PRENDE AI COGLIONI!!! ) Ringraziamo Sulcis per la segnalazione

Bascaramene: gentaglia (Es.: bette bascaramene che sei, famiglia bascaramene; che gentaglia che sei, famiglia di basso rango) (Segnalazione di Lastregaditonyblair)

Basetta: nulla (Es.: no appu cumprendiu una basetta; non ci ho capito nulla) (Segnalazione di Lisboa)

BÓssa: Letamaio. (es n.1: CÓstia c¨ssa bÓssa! ; Trad.: Guarda quel letamaio!)(es n.2: m'asi pigau a sa minca bruttu pillona motta!!! Bai carvadinci in sa bassa, minca mia a sorri tua!!!; mi hai irritato notevolmente brutto pene deceduto!!! Vai e immergiti nel letamaio, pene mio a tua sorella!!! ) (Grazie a Bags.banner per l'es n.1 e Fazzoi per l'es n. 2.)

Bassinu: (1) Letteralmente "Vaso da Notte" quindi cesso, ragazza/o brutta/o. (es.: la custu bassinu , macccosa Ŕ?!? - Trad: ma guarda questa brutta ragazza che sta passando!!) (grazie a micccccccc e gabillu) - (2) anche per tutto cir che ricorda un water - Es: O autista! candu partiri custu bassinu? Candu h prenu e merda! - Trad: alla fermata del bus, autista, quando parte questo gabinetto? quando sar` pieno di escrementi (quando sali) (grazie a micccccccc e gabillu e dr skazz)

BastÓsciu: Ragazzo dalle umili origini e dall'infanzia turbata, dÚdito ad atti teppistici ed al disturbo della quiete pubblica (es.: LÓ chi sŔsi unu bastÓsciu! ; Guarda che stai diventando come quei ragazzi di mala famiglia!) (Ringraziamo Lecor per la segnalazione)

Bastasciu 'e portu: cagatore portuale (il tipico mulettista di articolati che ogni mattina si caga addosso per lo sforzo che fa) (Segnalazione di Luigi)

Basuccu: Tontolone (anche tipo di pesce abbastanza stupido) (es.: Oh Basuccu, ma poitta non t'indýxirasa? Mi parisi su Sindacu deis Basuccus ! - trad.: O tontolone, perchŔ non ti svegli? Mi sembri il sindaco dei Basucchi.) Grazie a bix per la segnalazione.

Battiballanca: pene. (es: tenzo unu battiballanca cumente una mata 'e ozzastru - Trad: ho il pene grande come un albero di olivastro) (un grazie a buzzu)

Battile: letteralmente è il tappeto che si mette sotto la sella del cavallo, viene usato metaforicamente per una persona che non vale niente (es: Eris happo honnottu frade tuo.. est unu battile!! - trad: ieri ho conosciuto tuo fratello.. non vale niente!) (ringraziamo er barbaricino)

Baullosu: bavoso. (es.: o bruttu baullosu itta cazzu mi castiasa sa pivella, socca impestau! -trad.: o brutto bavoso che cazzo mi guardi la ragazza, succhia bastardo !) Grazie a yen e rack per la segnalazione

BavarigoddÓi (abbreviazione di 'Bai a fairì coddai'): vai a farti fottere (Es.: o'calloni! Ma bavarigoddÓi! M'asi abbunggiau su skutter...Immoi calu e ti goddu; o stupido! Ma vai a farti fottere! Mi hai ammaccato lo scooter... Adesso scendo e ti ammazzo) (Segnalazione di Andrea Santaniello)

Bazzýnu: Vasino, pitale. (es.: Eh!!! Min¨tu c¨ssu c¨lu! Ja l¨ prŔna su bazzýnu!!! Trad.: Caspita!!! Che sedere grande! Certo che il vasino lo riempie...) (Grazie a Meyna.)

(un) Be': tantissimo, un casino. (es: cussa pisedda mi piazzi un be! - trad: quella donzella mi garba parecchio!) (ringraziamo Compare batman)

BellixŔddu: Grazioso, in senso ironico. (es.: Ses' propriu bellixŔddu bestýu de aiccý, gý ses'affr˛ri!!! ; Trad.: Sei proprio grazioso vestito cosý, sembri un fiore!) (Ringraziamo Sisio per la segnalazione.)

Bellu caghendu (o bellu caghendi): bello mentre caga. Si dice di persona boriosa che si sente bella. (Segnalazione di Fabro)

Benide: venite, arrivate presto (Es.: benide enide ca bos coddo; venite, venite pure che vi faccio l'amore addosso) (Segnalazione di Tittinu e Sedilo)

Bernardo mas biu scova de forru: Muoviti! Indica al destinatario del messaggio di svolgere nel minor tempo possibile le sue mansioni! (Segnalazione di Plin)

Besci¨ra : Silenziosa fuoriuscita di aria flatulenta dall'ano con conseguete allontanamento volontario dalla zona circostante di tutti i presenti. es. "Ha schuttu una besciura e m'ha fattu biondu" = ha espulso dell'aria e mi ha fatto biondo. (grazie, Mare)

Bessimindi de biscinau ca ses leggiu chi mancu codda puru: allontanati da me che sei talmente brutto che non scopi. Modo di dire utilizzato nei confronti di una persona che ti sta sul cazzo (Segnalazione di Corvo)

(Hai) Bessu : Hai perso, non hai speranze (es.: Gavino: - "Ajo!a me la inviti una mezza spina??" Barore: - "Oh! Hai bessu! Non v'aggiu dina'!!" ; Gavino: - "Dai! Mi offriresti una 0,20 alla spina??" Salvatore: - "Oh! Non hai speranze! Mi trovi in imbarazzo economico/finanziario!!") Ringraziamo Godzilla & Maciste per la segnalazione.

Bettai: gettare. (es.: mi a cussa.....BONNNA!!!!!!! -bettamindi unu prattu. - Trad: guarda quella.....che brutta!!!!!! -gettamene un piatto)(grazie a Cinzio)

Bettau: Gettato, Buttato (es.: j'esti pÓgu bŔttau cuddu picciocchŔddu ; Quel giovane Ŕ particolarmente schiavo dei propri ormoni) (Ringraziamo Ciccinnetta per la segnalazione)

Bette: Rafforzativo (che gran...) (es.: 1 - custu sero nos semmus bibios BETTE cadda 'e binu! 2 - BETTE calore!!! ; 1 - Codesta sera ci siamo bevuti una quantita' esagerata di vino! 2- Che gran caldo!) (Ringraziamo Bombica per la segnalazione)

Bette cadde: molto, assai, parecchio (Es.: juco bette cadde dinare; ho parecchi soldi) (Segnalazione di NuOrOiNd)

Bette lezzu: che brutto! Es: bette lezzu cussu piccioccu! - TRAD: che brutto quel ragazzo! (Ringraziamo sister per la segnalazione)

Biau chi teniri puddasa e procusu: beato chi possiede galline e maiali (Es.: candu sesi programmendi e ndi tenisi prenusu is callonis narasa: "Biau chi teniri puddasa e procusu!!!"; quando stai programmando e ne hai pieni i coglioni dici: "Beato chi possiede galline e maiali!!!") (Segnalazione di Programmatori)

Biazzu: muscoloso o persona che sta bene. (es.: 1)lÓ cussu. Arrogu e ommine....bette biazzu, dÓ acconzada sa muzzere - Trad: guarda quello! Che omone muscoloso! Nell'atto sessuale deve soddisfare parecchio sua moglie. Es.: 2) e itta paridi, biu ca sesi in forma ca stai beni in salludi; ti trovo bene in salute) (grazie a Cinzio ed a Coddam)

Bibbir˛dda: Stronzo, sterco. (es.: ( mentre passa una vacca) "la cudda bibbirodda g'e pagu manna!!!!" ; Trad.: (mentre passa una vacca:) " guarda quanto è grande quella merda!!!! " ) (Grazie a Mallaria per la segnalazione e l'esempio naturalistico. )

Bicca: pene. Es: Si no d'accabasa t'ongu 'nu corp''e bicca a su zugu chi ti dormu po 'nu mesi! Trad: Se non la finisci ti stordisco per un mese con un colpo di membro alla nuca! (Grazie a Brasino per la segnalazione)

Bicch' e' caffettera: beccuccio della caffettiera. (es: teni su nasu che unu bicch'è caffettera- trad: ha il naso come il becco di una caffettiera , appuntito) (ringraziamo nurhadda per la segnalazione)

Biddaiu (o anche Bidduncu): paesano. Vengono definite in tale modo gli abitanti di paesi (bidde) che, una volta giunti in cittÓ, danno sfogo ai loro istinti primordiali (Es.: ann˛ bette biddaiu cussu pizzoccu; si vede che quel ragazzo Ŕ proprio paesano) (Segnalazione di Sidore)

Býddio: Ombelico. (es.: A is pivŔllas di prÓxidi a bogÓi su býddiu in foras! ; Trad.: Alle giovani ragazze Ŕ gradito mostrare l'ombelico nudo!) (Grazie a Giampaolo "Conchixedda")

Biddiu a gravellu: ombellico come un garofano (Es.: oh Marieddu oi ti sesi fattu su biddiu a gravellu!!!; Mario oggi hai mangiato come non mai, ti si è aperto l'ombellico!!!) (Segnalazione di tano)

Býddiu e proccu: ombelico di maiale (porco). Si usa per appellare una persona con lo stomaco particolarmente dilatato da vino formaggio avvariato, tappadas (monachelle) e gatt˛ (dolce di mandorle). (es.: cussu cazzu de biddiu e proccu ! - trad.: quel cazzo di ombellico di maiale!) grazie a bart, davide, fabri per la segnalazione.

BigliasfŔro: Spinello (Vocabolo Olbiese) (es.: Si lu cherese passare cussu bigliasfero chi b'ada puzza e petta; PerchŔ non ti decidi a passare quello spinello che le tue dita cominciano ad arrostire e fanno odore (Ringraziamo Maruzzino)

Billi caghŔtte: Cagone, persona dall' intestino molto attivo. (es.: cuddu Figus este unu billi caghette! trad: Quel signor Figus caga ad ogni ora!) Grazie a pilu e culu!

Billiribrinchiddi: cavalletta (Es.: non abbarrasa mai frimu parese unu billiribrinchiddi; non stai mai fermo sembri una cavalletta) (Segnalazione di Cassonetto)

Billodda: pene (Es.: conca de billodda; sei proprio una testa di cazzo) (Segnalazione di giginu)

Billolla: pene vedi pipiriola (Segnalazione di Devoto-Oli)

Billu: eccolo! (es.: billu bì! Es torrada sa preda - Trad: eccolo! E' tornata il ragazzo con un lieve deficit mentale ) (ancora grazie a Ticoddoilcane)

Bingia: vigneto. (es: Certu chi cussu ziu teniti una bella bingia... - trad: Certo che quel signore ha una bella vigna...) Grazie a aleper la segnalzione.

Bint'unghias : a venti unghie. (es: Appu biu Eggi a bint'unghias arregollendi is gioghittos de is pippius. Arro' da coddiri! - trad.: Ho visto la mitica Eggi piegata a 90° per raccogliere i giocattoli dei bambini in posizione a venti unghie sl da far congiungere le unghie delle dita con quelle dei piedi. Tanto di cappello a lei! ) Grazie a Conte per la segnalzione.

Bioidu: vuoto (detto dagli sbronzi) (Es: babbu meu ma narau de non buffare a istiocomo bioidu - Trad: mio padre mi ha detto di non bere a stomaco vuoto) grazie a bejiita

(a si) Biri (o si Bièusu): Ci vediamo. (es.: Deu mindi àndu... - Ehia.. a si biri. ; Trad.: Io me ne vado... -Và bene... Ci vediamo!) (Segnalazione di cunn'e doxi)

Biribicca: organo sessuale maschile (Es.: -Comment'istasa sa biribicca? -Ista bene! oppure -Aabbaida cussu, tenede sa biribicca pitticca!; -Come sta il tuo pene? -Sta bene! oppure -Guarda quello, ha la minchia piccola!) (Segnalazione di Blashyrkh92)

(sa) Birra: il significato è identico a quello italiano, ma nei paesini, per birra, si intende assolutamente quella Ichnusa. (Es.: atti un'ampulla e birra; dammi una bottiglia di birra Ichnusa...) (Segnalazione di FrAnZ di Giave)

BirrixŔdda: BirrŔtta. (es.: Ezio ai˛ and'Ŕ Cicýittu chi si buffÓusu una birrixŔdda! ; Trad.: Ezio andiamo al bar di  francesco a berci una birrŔtta!) (Sempre Fefonne.)

Bisogu : (anche Bisogau) Non vedente. (es: Ma inzandusu sesi propriu bisogu. Sesi sembri imbrucchinendi. Castia aundi ponisi is peisi, oh minca zurpa. Sinonimo baioccu, zurpu limpiu! trad.: Poco vedente. Stai sempre inciampando. Guarda dove metti i piedi, oh pene cieco!) (Ringraziamo Ciappette )

Bìsu 'e procu in muntoni 'e fa: Sogno di maiale in mezzo alle fave. (es.: Cicittu: - Mo bincu a su superenalotto e pigu sa macchina noa! Poi mi coiu cun Pammélla Anderson! Boiccu: - Tui mi pariri che ses'fendi BISU 'E PROCU IN MUNTONI 'E FA'!!! ; trad.: Cicittu: - Ora vinco al superenalotto e prendo la macchina nuova! Poi mi sposo con Pamela Anderson! Boiccu: - Posso soggettivamente affermare che il tuo desiderio sia paragonabile a quello di un maiale in mezzo alle fave (di cui ne è ghiotto)!) (Ringraziamo KiFG per avercela segnalata)

Boada o Boadedda: Bava o Bavetta. (es.: Appustisi de sa coghèra de arisèu, appu drommìu aizzi bei che custu manzàu in sa bainta dui viada ancora sa boada... ; Trad.: Dopo la sbronza di ieri, ho dormito cosý bene che stamattina sul cuscino avevo ancora la bavetta...) (Ringraziamo Gaia per la segnalazione)

Bobb˛i: insetto (in senso generico) (es.: 'Ta leggia Peppina! Paridi unu bobboi azzic`u" ; Giuseppina Ú proprio sgradevole! Assomiglia ad una blatta spaventata) Grazie a Pedro da Milano. E infine ringraziamo Cinzio per la seguente barzelletta:
Il figlio al padre: "
o ba', ma s'olia niedda moviri?" - ("babbo, ma le olive nere camminano?")
Il padre: "no,figgiu miu" - ("no, figlio mio")
Il figlio: "tandru mi soi pappau unu bobboi!" - ("allora ho mangiato un piccolo insetto nero...")

Bobbòi Mocciòmmini: Grillo Talpa (es.: Eri seru appu biu unu bobboi mocciommini, ma mannu!!! ; Trad.: Ieri sera ho visto un grillotalpa troppo grande!!!) (Ringraziamo Elide per la segnalazione)

Bobbollotti /baballottu: Traduzione. (es.: piccolo scarafaggio / Trasl. grosso autocarro o pulmann ; Es: Das' bistu ka es' calandu unu bobbollotti? ; Trad.: Hai notato l'arrivo di un grosso pulmann? ) (Segnalazione di Kizzi )

Boboriscina: formica. (es.: Boboriscina concu rubbia ; Trad.: dal fonnese: formica dalla testa rossa.) (Ringraziamo Betz Preda per la segnalazione.)

Boccacciu: pompino. (es.: Mi du faisi unu boccacciu? ; trad.: Me lo fai un pompino?) (Grazie a ismirrionis)

Bocchinaro: pompinaro (es.: kussu ki faket sos bokinos - trad: quello che fa i pompini) (Grazie a Luigi M)

Boccia di seu: palla di lardo. (es.: sei brobrio una boccia di seu - trad.: sei proprio una palla di lardo) Grazie a Vipera

Boccýri: uccidere, dare fastidio (es.: poitta noĺ Ĺrindi andasa a domu ca mĺasi boccýu is callonisi?; percheĺ non te ne vai a casa dato che mi hai giaĺ rotto le scatole?)

Bocc˛mero: Guardone. (es.: FŔmmu a Calamosca cund'una rýppa, e non ci fýara unu bocc˛mero castýendi?! SŔu calÓu de sa macchýna a pill˛na in f˛rasa, chi d'acciÓppu mi c˛ddu a issu p¨ru!!! ; Trad.: Ero a Cala Mosca "in camporella" con la mia dolce compagna, quando scopro un guardone che ci spia. Sono sceso dalla macchina, cosi come mi trovavo, voglioso di cantargliene quattro...) (Un ringraziamento a Cunnu12.)

Bodale: coso, come-si-chiama (Es.: "mì a bodale", "passami su 'odale"; "mì a coso", "passami il come-si-chiama") (Segnalazione di Kossoine)

Boddi: Raccogliere. (es.: Fýllu mýu, po prexŔri, boddimýndi su sciallŔttu, chi m'Ŕ arr¨ttu in tŔrra! ; Trad.: Figlio mio, per favore, raccogli il piccolo scialle, che mi Ŕ cascato in terra!) (Segnalazione di Fefonne.)

Boddo: Organo genitale femminile. (es.: Mamma tua ade unu b˛ddo de Ŕbba!!! ; Trad.: Tua madre ha una vagina di cavalla!!!) (Grazie a Broddoy79.)

Boddodda: Pillitto, figa, genitali femminili (dialetto del nuorese) (es: Spaccara e boddodda ki pottada! - trad: Che bella figa che possiede in mezzo alle cosce!)  (ringraziamo Minca mia a bos'attrus)

Boddo panosu: Organo genitale femminile sporgente - figa accentuata o pronunciata - Es: kussa pizzinna iukete unu bellu boddo panosu Trad: quella ragazza ha una bella figa sporgente ) (Grazie a nennus.)

Bodone: figa. (es: ti traffico il bodone!!! Trad: ti penetro la figa) (grazie a afroman)

Boetta: spinello (Es.: ajo o si faeus' una boetta; andiamo a farci un cannone) (Segnalazione di Pincareddu)

Bogacchela: toglila! o ma smettila! (Es.: Mario, (cussu feu ke su debbittu):-"m'appo fatto unu muntone e piccioccasa in sa festa...."e s'amicoso:ma BOGAKKELA!!!!!"; Mario (quello brutto come il debito):"mi sono fatto un be di ragazzze alla festa...."e gli amici:"ma smettila di dire cazzate!!!) (Segnalazione di heroheho)

B˛ga sa mÓnu de sa týtta: leva la mano dalle tette (Un grazie di cuore a Pilurzia nera)

Bògande sa mànu de su tòpi: Togline la mano dal pube (Grazie a Robby)

Boidu: vuoto (Es.: "su fiascu el boidu". "Boidu chi t' agattene!"; "Il fiasco è vuoto". "Che ti trovino vuoto!". Si dice quando qualcuno col quale si ha una discussione accesa dice boh!) (Segnalazione di FrAnZ di Giave)

Bola basciu: vola basso (Es.: bola basciu coccorittu; stai calmo cocorito) (Segnalazione di piranha)

Bolla: Bugia, cazzata. (es.: Ivan e Lello funti pren'è bòllasa!!! ; trad.: Ivan e Lello raccontano troppe cazzate!!!) (Segnalazione di SKABIO)

Bollata: Macchiata. Tipico della mutanda con macchiolina di cacca. (Ringraziamo Seme per avercelo segnalato)

Bollèa: polizia (Es.: oh! fulia tottu chi e' arribbendi sa bollea; oh! butta tutto che sta arrivando la polizia) (Segnalazione di Kiquè)

Bollittone: chiodo di acciaio. Es: Ma tando ses propriu unu bollittone!!!! - Trad: sei talmente duro di coccio che potresti essere paragonata ad un chiodo di acciao!! Per cortesia sii pi¨ elastico di mente!!! (Segnalazione di Kenze)

Bollordo: finto tonto, scemo (Es.: ma isara sese propriu bollordo! Agabadda iscimpru!; ma allora fai proprio il finto tonto! Smettila scemo!) (Segnalazione di Iron Killer)

Bombare: vomitare (Es.: Ieri notte mi sono preso bagassa di ciucca e stamattina ho bombato di brutto; Ieri notte mi sono preso una forte sbronza e stamattina ho vomitato di brutto) (Segnalazione di Mr Wolf)

Bombeostana: vomita-muretti. Secondo gli olianesi i nuoresi sono dei "bombeostana", ovvero quelli che vanno alle feste, si sbronzano e vomitano riversi su un muretto (Es.: sichit a buffare meda, chi su locu ia lu pulis tue... bombeostana!; continua a bere molto, che il posto tanto lo pulisci tu... vomita-muretti!) (Segnalazione di Peppeddu)

Bona che trenu: d'eccellente aspetto fisico (Es.: Lampu! Idende la sezzis sa sorre de Cicciu? S'este fatta bona che trenu!!!; Accidempoli! La vedete la sorella di Francesco? Crescendo ha assunto un aspetto davvero gradevole!) (Segnalazione di Uddusoinu)

Bonasira: 1. Buon pene. Usato nella zona di Uta, Villaspeciosa, Villasor, Assemini. Saluto dispregiativo. 2. Vaffanculo. ([Es. 1: Alliccu: 'Bonasira o Giuà'. Giuà: 'Ti passiri!'; Raffaele: 'Buon pene Giovanni'. Giovanni: 'Ti penetri!'] [Es. 2: "piga sa cascitta de gureu". "Bonasira non di tengu gana"; "Prendi la cassetta di cardi". "Vaffanculo, non ne ho voglia"]) (Segnalazioni di Lello (Es 1) e Bordeddeddu (Es 2))

Bonette: cappello (Es.: si mi ziro su bonette; lett. se mi metto il cappello a rovescio, fig. mi si stanno per girare i coglioni, occhio che faccio una strage. Normalmente dopo averla detta non sucede una minchia. Frase iniziale di famosa canzone nuorese.) (Segnalazione di pippedda)

Borai: volare (o Volare compagnia di bandiera dell'aviazione civile Italiana!) (Es.: naaaa ma Peppina con itta Ŕ lompendi cun Sallitallia o cun Borai?; dimmi ma, Giuseppina Ŕ in arrivo col volo dell' Alitalia o con quello di Volare? (Aeroporto di Elmas, 29.10.2001) (Segnalazione di Ritaguevina)

Boskirigorig?: Cerchi qualcosa? Contrazione di: bollisi ki ti coddiri o ki ti coddiri? Usato come minaccia verso un avversario, usato nell'hinterland cagliaritano intorno agli anni 80, nel fraseggio di strada, oggi scomparso. (Ringraziamo dr.drer per la segnalazione)

Borrodda: Pene (es.: Sa borrodda 'e babbai si dantya pappada is canese ; Il pene del nonno l'hanno mangiato i cani) Ringraziamo Pirastu per la segnalazione.

BorronÓu: fregato (Es.: Deppemmusu bessiri impari ma tui m'asi borronau!!!; dovevamo uscire insieme invece mi hai fregato!!!) (Ringraziamo A&M per la segnalazione)

(su) Borrone: oggetto voluminoso. E' utilizzato anche nel senso di fregatura (vd. sopra) (Es.: 1) oh Tore, furaus custu borrone e' stereo chi esti scetti figu!; 2) Ceehhh seu andau a pigai fumu e m'anti donau custu borroni!!!. 1) oh Tore, rubiamo questo stereo molto grande, che sembra molto carino!; 2) Che disdetta, sono andato a prendere dell'hashish e mi hanno rifilato una fregatura) (Segnalazione di Marcolino integrata da Gavvino Rundeddu)

Borsalaquaglia: Far finta di niente, dissimulare (es.: Appu sgobbau su vespone a 'Gnazio, borsalaquaglia!; Ho rubato il vespone a Ignazio, fÓ finta di niente) (Ringraziamo Seme)

Bosceri: pugile (Es.: appu certau cun d unu boscierichi m' ari segau sa facci!; ho litigato con un pugile che mi ha spaccato la faccia!) (Segnalazione di Erick & Manuel)

Bottaldetenni: scarpe da ginnastica (Es.: ponedi sas bottaldetenni; indossa le scarpe da ginnastica) (Segnalazione di Kossoine)

Bott'Ŕ merda: Recipiente di merda ; Usato anche tra amici scherzando. (es.: oh bott'Ŕ merda itta cÓstiasa sa picci˛cca mia la gÓ ti pýgu a scuccÓdasa!!! ; Trad.: Oh recipiente di merda, perchÚ guardi la mia ragazza?! Guarda che ti prendo a sberle!!!) (Ringraziamo Peppy per la segnalazione.)

Bott'è pùnciasa: Recipiente di chiodi. (es.: Minca tua bott'è pùnciasa! ; Trad.: Il tuo pistolino dentro un recipiente di chiodi!) (Segnalazione di Giannimagni)

BottÓriga: bottarga (uova di muggine) (es.: Pittacca so scorpacciada de buttariga chi ci seus fattu satra notti deu e Franchinu! Picolina la mangiata di bottarga che abbiamo avuto occasione di fare io e Franchino, avantieri notte.)

Botti sthrinti: Alla lettera "scarpe strette", si dice a persona con problemi di deambulazione causati da abuso di bevande alcoliche. (Vedi imbriaghèra) (Es.: Acchý sei andendi cussý? cosa v'hai li botti sthrinti?. Perche cammini in quel modo, non avrai mica le scarpe strette? (grazie Mare)

(Su) B˛ttu: Organo genitÓle femminile. (es.: Ohi!! Amore, t'appo crepÓu su b˛ttu! ; Trad.: Oh!! Amore, a causa della  irruenza del mio regale augello, al tuo organo genitale tanto dolore gli causai!!!) (Grazie a Puddincu.)

Boveri: Grosso lumacone che sbava. (es: "ceeeesss là càstia is boveris appicculandosi nei muri!" - trad: "accidenti, guarda quei lumaconi che si arrampicano sui muri!") (ringraziamo Prohu)

Bozze: Grande. (es.: Bozze týtta chi tŔnisi! ; Trad.: Che tette grandi che hai!) (Grazie a Skizzo)

Braballoccu: poco sveglio... assente. Es: ma itta cazzu ses fendi! no du bisi ca ciasi posti is peis in sa merda o brabballuccu!!! Trad: ma che cazzo stai facendo! non lo vedi che hai calpestato uno stronzo!! addormetato!! sii pi¨ attento! (Grazie a roberto e giorgio per l'avviso)

Bramìna: Piccolo pezzo di fumo pagato troppo. Es: O, Nenno! Dai, fammi un'aggiuntina! Questa Ŕ una bramina! (Un ringraziamento particolare ad Arakno per averci fumato e inviato la segnalazione)

Bran bran: penzolante (Es.: appu segau sa muranda e moi da tengu bran bran; ho rotto la mutanda e adesso ce l'ho penzolante (...la mutanda)) (Segnalazione di brikki)

Brazzos de muccone: braccia di mocio. A Torpè si dice di persona che cammina con le braccia a penzoloni. (Segnalzione di massimo)

Brebei accovo/arada: pecora malata (Es.: "Ma la chi sesi una brebei accovorada, Khry!". "E succiamidda friskè!"; "Ma guarda che sei una pecora malata, Chri!". "E succhiamela ragazzo!") (Segnalazione di cuaddu d'arrazza)

Bregungia: vergogna. (es.: non ci d'appu fatta a coddai cun cussu trunch'e udda de Katia poitta su pilloni no si bolýada arrettai: ceee!! Pitticca sa bregungia! - Trad: non sono riuscito a fare sesso con quella figona di Katia perchŔ il pene non mi veniva duro: che vergogna !!! ) (ringraziamo mamex)

BrŔnt' 'e poddini: pancia grassa. (Es.: tenisi propriu una brenti e poddini!; sei davvero ciccione!) Grazie a minestrina.

Brenti e sarpa : pancia di salpa. (es.: teneisi una brenti e sarpa. trad.: Hai la pancia come una salpa. Si dice di una persona con la pancia molto grande. Si fÓ riferimento al noto pesce per via della sua abitudine di mangiare grandi quantitÓ di alghe marine che ne dilatano a dismisura lo stomaco. Notare che per via della sua alimentazione questo pesce risulta talune volte allucinogeno.) Grazie a fede per la dettagliata definizione ittica (e per l'utile informazione finale...).

Bricca: penna. ES: E cussa itta est? Risposta: Custa es' sa bricca chi m'ari arregallau zia pinna po' Nadali. Trad: E quella cos'è? Quella è la penna che mia regalato zia Pinna per Natale. Grazie a coddonte per la segnalazione

Brincare: Saltare (es.: Ite preferisi ki ti brinchene a coddoso o ki ti coddene a brincoso? - trad: Preferisci che ti saltino sulle spalle o che ti scopino a saltelli?) (ringraziamo Su Cavaru)

Brodd˛i : Organo genitale femminile (in dorgalese) (es 1.:  Broddoi a tottu!!! ; Vagina per tutti! Urlo di battaglia dei maschi dorgalesi ; es2: "broddoy a nois e cazzos a bois"(detto da uomini a donne) Trad2: la figa a noi e i cazzi a voi ) Grazie a Conzeri per avercela segnalata e a PABL8 per l'esempio 2.

Broddoi e aka : figa di vacca, per stensione: puttana. ( es.: M'ana nau ki sorre tua es peri una broddoi e aka! - trad.: Si dice che tua sorella ha proprio una figa di vacca) Grazie a Tabregungia per la segnalazione

Brombostic: hashish (Es.: issarasa piccioccu mi du giaisi unu descinu de brombostic?; allora ragazzo me lo dai un decino di fumo?) (Segnalazione di Pingi)

Brosci˛: pompino, beverone (es.: cussu stampu e udda ma ri fattu unu bellu brosci˛ s'attra dý!; quella stupenda  ragazza mi ha fatto un bel pompino l'altro giorno!) (Ringraziamo Clarence per la segnalazione)

Brotzu caddozzu: frastimo, ovverosia malaugurio in voga a casteddu (cagliari) e dintorni. Letteralmente "Brotzu lurido, sporco" Nasce in riferimento all'ospedale Brotzu, il più grande della Sardegna ma non per questo il più efficiente e pulito... Da quì il malagurio che sta per: che tu possa finire al lurido Brotzu. (Ringraziamo Artificier Ivaz per la segnalazione)

Brozzina: Pecora. ES: Ma custa festa inue la faghimusu?...in sae Carlo????? Ma itte cazzu Carlo...ischelveddamusu una brozzina e nolla mandigamusu tott'umpare!!! - TRAD: Ma questa festa dove la vogliamo fare?...da Carlo?????Ma che cavolo Carlo ammazziamo una pecora e ce la mangiamo tutti insieme!!! (Ringraziamo Minorè per la segnalazione)

Brucca: bruco. ES: Ti si magnia la bruca! -Trad: Ti auguro di essere mangiato vivo dai bruchi! (grazie a LA Greffa)

Brulla: scherzo, malefatta. ES: m'ha fattu 'ua brulla de arburesu, 'ua brulla ti fazzu 'u ogu tindi ogu! Trad: mi ha fatto un brutto scherzo, alla maniera di quei burloni degli abitanti di ARBUS, che sono soliti fare uno scherzo innocente cavandoti un'occhio! (ringaziamo Bayes per la segnalazione)

Brujadu: bruciato (es: Deris che fia in discoteca e m'appo coddadu tres feminas Risp: Brujadu! - trad: Ieri mi trovavo in discoteca e mi ho trombato tre ragazze Risp:(Con stupore e invidia) eee! Beato te! Sei veramente un gran chiavatore!) (ringraziamo Francesco Addis)

Brujatu e vintulatu: (es.: Daniè, chi t'agattini brujatu e vintulatu! ; trad.: Daniè che ti trovino bruciato e le tue ceneri siano fatte volare in aria.) (Segnalazione di Darkgaz)

(A) Bruncu: al bacio, ingurgitare una bevanda direttamente dalla bottiglia. (es.: no tenŔus tassas, buffÓusu a bruncu!; siccome non ci sono bicchieri, saremo costretti a bere direttamente dalla bottiglia) (grazie Seme)

Brunch'e mminca!: muso di pene. Es: ai˛ brunchemminca, andausu? Trad: termine amichevole per comunicare con un amico e dirgli che Ŕ un p˛ tardo...(grazie zanzibar)

Brurinca: brodo di membro virile (Es.: "N'di ollisi brurinca?". "E Itta esti?". "Appu nau, n'di ollisi broru de minca?"; "Vuoi un pò di Brurinca?". "Scusa, non ho capito a quale pietanza in particolare ti riferisca". "Ho detto se ti va un pò di brodo di membro virile!") (Segnalazione di Lupin IV)

Bruscéra: Strega. (es.: Ma la custa bruscera pudescia esti tottu s'ora portenti scomminica !- trad.: ma guarda questa strega puzzolente e' tutta l'ora che' sta maledicendomi) Grazie a crissim

Br¨sciu: Iettatore. Rispetto all'omologa "cug¨rra",il br¨scio ha facoltÓ paranormali per cui ogni suo vaticinio (in particolare quelli male-auguranti) si avvera. (es.: oh Carletto (che esort˛ all' attenzione un amico che, intento a scavalcare un muretto, cadde fratturandosi una gamba...), ma lÓ chi ses br¨sciu!!! ; Trad.: Oh Carletto, avrei volentieri fatto a meno del tuo consiglio, che ritengo unico responsabile della mia caduta!!!) (Ringraziamo Hbadda per la segnalazione e...toccaisý is call˛nisi...)

Brushta : brace, carboni ardenti. (Es. D:"Cosa v'Ŕ a magna?". R."Brushti di foggu, a ni bhoi?". Trad. D."Cosa c'Ŕ da mangiare?" R."Gradiresti per caso una porzione di carboni ardenti?" ) (ringraziamo Mare per la segnalazione)

Brussa: donna di malaffare, di faili costumi, che molta beneficenza..insomma una puttana.. (Es.: Atteru che pizzinna seria cussa este propriu una brussa...!; Altro che ragazza seria, quella lì è proprio una bagascia...) (Segnalazione di ConanILBarbaro)

Brutha Hapra: brutta capra. Si usa a Borore durante le imbreaghere nei zilleri. Esempio detto da Antoneddu Ghisu: BRUTHA HAPRA moetinde a ti che ghirare dae nanti meo ? Trad: brutta capra ci vuole molto a toglierti dalla mia vista? (grazie a imbreacone )

Bruttotto/a: di natali incerti (Es.: jÓ sei poggu carriaggiu, bruttottu!; quanto sei cafone, bastardo!) (Grazie a Diabolik per la segnalazione) (N.d.r.: Bruttotto sarÓ il prossimo allenatore del Cagliari dopo cussu calloni di Bellotto?)

Bruttu cazzu e ommi reppellenti du merda du vajin: brutto uomo skifoso di merda di vagina (Es.: lÓ e' arribendi cussu bruttu cazzu e ommi reppellenti du merda du vajin; sta' arrivando B****u (nome di persona che preferiamo omettere), quel brutto uomo skifoso di merda di vagina (Segnalazione di Frenk Lord Dez)

Bruvonazzu: antipatico (Es.: gi ses' pagu bruvonazzu; sei troppo antipatico) (Segnalazione di Tiziu)

Bruv¨ra: polvere da sparo. Usato nei discorsi indica anche una chiara posizione di dissenso verso l'interlocutore (es.: (D)Sei andato volontario all'interrogazione? (R)Bruvura!) (Ringraziamo Mino Reitano per la segnalazione)

Bruxia: strega, chiromante. (es.: sesi una bruxia - Trad: sei una strega) (ringaziamo Bruxia per la segnalazione)

Buccacicciu: pompino (Es.: Oh goppai ariseu sa gollega mia m'adi fattu u buccacicciu in s' ufficiu!!; o caro compare ieri la mia collega mi ha fatto un pompino in ufficio!!!) (Segnalazione di Pino Pino Paglia)

Bucca 'e maras: bocca di fogna. (es: cittiri' chi sei a bucca 'e mara ! trad.: stai zitto, affinche' dalla tua bocca non fuoriescano esalazioni irrespirabili !) ( Grazie a Urrio per la segnalazione)

Bucarottu : Termine molto usato per definire un Matacchione. Molto caro ai sassaresi, che dedicano ai Bucarotti una festa di piazza, che riscuote peraltro grande successo.(ringraziamo Mare per la segnalazione)

Buccallottu: chiaccherone. Dicesi buccallottu colui che parla a vanvera, a sproposito e senza cognizione di causa (Es.: ma itte ses nande buccallottu! ma cosa stai dicendo chiaccherone!) (Segnalazione di Rokhyj)

Bucch' e calasciu: "bocca a cassetto", ovvero molto grande e spaziosa quando aperta. (es: das bia sa tipa? esti a bucca e calasciu, pittuccu so pompineddu chi ri fairi! - trad: hai visto la tipa? ha la bocca come un cassetto... chissa se ti dà un bacino prolungato proprio lì...) (ringraziamo curdulino per la segnalazione)

Bucch'Ŕ pompa (o anche Bucch' e pompinu): lett. bocca dotata di labbra carnose e turgide - bocca felicemente utilizzabile per la fellatio (es.: nenno: mirko la chi sorri rua teniri propriamenti una bella bucch'Ŕ pompa! mirko: cittiri caghineriburduamollauddacoddauincasinu!!! ; Trad.: nenno: mirko sai che tua sorella ha proprio delle labbra turgide! mirko: fai silenzio omosessualesenzapadreconlorifizioapertopenetratoinunbordello!!! ) (Segnalazione di Tannomai ) 

Bucch'Ŕ p˛ppulu: Usato per indicare una persona molto chiacchierona. (es.: CÓstia Baýnza, zia r¨a Ŕsti una bucch'Ŕ p˛ppulu!!! ; Trad.: Guarda Gavina, tua zia Ŕ veramente una gran chiacchierona!!!) (Ancora Fefonne!)

Bucch'e scropula: sboccacciato. Lett.: bocca di scorfano (Es.: cittidiri bucch'e scropula!; stai zitto sboccacciato!) (Segnalazione di Thiago Ribeiro El Diablo)

Bucch'Ŕ zappulu: lett. bocca di straccio per lavare i pavimenti - persona sguaiata e che proferisce improperi (es.: uilliam - oh gessica, spirisi po panecasu? gessica - cittiri bucch'Ŕ zappulu, chi tensisi sa sciagalla scardia!! ; Trad.: uilliam - cara gessica, faresti all'amore con me in cambio di pane e formaggio? gessica - non proferir parola persona sguaiata dotata di pene arrossato!! ) (Segnalazione di Tannomai ) 

Bucca tua santa : bocca tua santa (inteso: almeno fosse vero quel che dici!) ( tappu biu cun cussa pillittona de arremmundicca!!! ehhhhh bucca tua santa! trad.: ti ho notato con quella giovane donzella di raimondina!!!! ehhh almeno fosse!!! ) Grazie a mincedda per la segnalazione.

Bucciacca: tasca. (Es: Sa pivella a su piccioccu ballendi: "Ma itta tenisi una matitta in bucciacca o sesi presciau de mi biri" - Trad: La fidanzata al fidanzato mentre ballano un Walzer al chiar di luna "Ma hai un lapis in tasca o sei contento di vedermi?" (Grazie ad Artificier Pippo Franco per la segnalazione)

Bucciconi: schiaffo fortissimo, manata violenta. Celebre un moto della Cagliari vecchia, quella che conobbe la fame della 2 guerra mondiale ES: - Oh Babbu, itta c'esti de pappai oi po' cena? - Dus bucciconis a brenti e si croccaus, fillu miu! Chi no' est cosa! Trad: Papino, cosa ce da mangiare per cena? due schiaffoni in pancia e ci corichiamo, figlio mio, che oggi non è proprio il caso... (Grazie ad Artificier Ivaz per la segnalazione)

Bucconi po bucconi Ŕ mellus chirizzoni: Approssimativamente, ' per mangiare un bocconcino, è meglio un uccellino. ' Espressione generalmente poco diffusa, eppure capita spesso udirla da alcuni personaggi che scorrazzano per le sagre barbaricine ( da dove sicuramente proviene questa espressione ). (es.: Du scisi ca bucconi po bucconi e' mellus chirizzoni! (Sarcidano, Orroli) ; Trad.: ' Lo sai che, bocconcino per bocconcino, il meglio è mangiarsi un uccellino! ' La traduzione è piuttosto intuitiva. Per gli animalisti non'è certamente una bella espressione. Si riferisce alla caccia di frodo, abitudine assai diffusa, di cui fanno le spese poveri pettirossi, uccellini e animaletti vari.) (Segnalazione di momorello)

Buccuru: chiacchierone, in senso dispregiativo. Si dice di persona che non si fa i fatti suoi e parla degli altri oppure di persona che si vanta di cose non veritiere (Es.1: Ale:"oh ma discisi ca sa figgia de zia Nina esti andara prima cun su figgiu de ziu Boi e poi cun su nepori de sciu Billiccu?" Risp:"tappari sa ucca Buccuru"; Ale:"Ma lo sai che la figlia di zia Nina è andata prima con il figlio di zio Boi e poi con il nipote di signor Billicco?" Risp. "Tappati la bocca chiacchierone". Es. 2: Ale:"s'attra di a sa spiaggia appu connottu una tedescasa e duasa spagnolasa e mi dasa soi coddara tottas a tresi.." Risp: "ma finedda de sparai cazzarasa, Buccuru"; Ale: "l'altro giorno al mare ho conosciuto una tedesaca e due spagnole e me le son scopate tutte e tre.." risp: "ma smettila di dire fesserie chiacchierone") (Segnalazione di bucbori81)

Bucolicu: Persona di appetito incontenibile, mangione. (es.: là non ndi pottisti cussu bucolicu a pappai in domu, mancu sa mesa si lassada... ; Trad.: ti prego, non invitare quel mangione a cena in casa nostra, potrebbe fagocitarsi persino il tavolo di legno... ) (Segnalazione di buzzu)

Budduada'e troddiu: peto molto sonoro (Es.: femmu in su pulmann e po mi fai unu pagheddu 'e logu apppu fattu una budduada 'e troddiu...; mi trovavo sull'autobus e per invogliare alla fuga le persone e dunque trovare posto a sedere emisi un forte peto sonoro) (Segnalazione di tzurrundeddu)

Budd˛ni: dicesi di persona di buona forchetta. (es.: LÓ c¨ssu ziu budd˛ni setti ¨ddasa! ; Trad.: Guarda quel signore talmente grasso che pare avere sette stomaci!) (Ringraziamo Skaz per avercela segnalata.)

BudrÓnciu: (N.d.r. o anche BodrÓnciu): poco funzionante, che non vale a nulla (Es.: kustu cifraxu esti unu paghixeddu budrÓnciu; questo coccoetto (tipico pane campidanese) fa schifo) (Grazie a Prohu per la segnalazione)

Budr¨sciu: A volontÓ. (es.: De bella picci˛ccasa bin de výni a budr¨sciu!!! ; Trad.: Di belle ragazze ce n'erano a volontÓ!!!) (Grazie a Goku per la segnalazione.)

Bududere: casino. (es: Cun custa essida e s'EURO ada a capittare unu bellu bududere !!!!!! Trad: con questa uscita dell'EURO capiterÓ un bel casino!!!!!! ) (ringraziamo manufavudj)

Buffongiu: roba da bere (Es.: asi bottau su buffongiu?; hai portato la robba da bere?) (Segnalazione di Salva)

buffu deu ti imbriagas tui: bevo io e ti ubriachi tu (es.: al bar: uno sano dice una cazzata a un tipo ubriaco ...l'ubriaco esclama: "mattacazzu....buffu deu e ti imbriagas tui"; Trad.: "ma che cazzo...bevo io e ti ubriachi tu!" ) (Segnalazione di mettiu)

Bugginu: boia, ma anche demonio, i carabinieri, la giustizia. La parola nasce nella metÓ dell'Ottocento quando, nel 1759 sotto il regno piemontese, al Conte Lorenzo Bogino fu affidata dal Re di Sardegna Carlo Emanuele III la direzione politica di tutti gli affari riguardanti la Sardegna, quindi anche la lotta al banditismo, da cui deriva il modo di dire in questione. Egli, infatti pretese di imporre la legge "ufficiale" anche nelle nostre lande remote, aumentando le condanne a morte e le punizioni esemplari. (es: 1) chi ti cruxiat su bugginu!; che ti rincorra il boia! 2) Egidio: "Oh Checco, t'arregordasa qussa picciokkedda de s'annu passau, chi ti prascìada diaicci meda?". Checco:" Mi d'arregodu, ma deu non praximmu a issa; poitta mi du domandasa?". Egidio:" Poitta mi da sei coddada deu a facci dua!". Checco:" Ah! Chi ti pighidi (ti currada) su bugginu bruttu malarittu!!"; Egidio: "Oh Checco, ti ricordi quella ragazzina dell'anno scorso, che ti piaceva così tanto?". Checco: "Me la ricordo, ma io non piacevo a lei; perchè me lo domandi?". Egidio:" Perchè io me la sono scopata alla tua faccia!". Checco: " Ah! che ti agguanti (ti rincorra) il Demonio (più giustamente i Carabinieri, o comunque la Giustizia) (ringraziamo Frindel e Sardous per la ricostruzione storico-etimologica della parola)

Bug˛ne: spione, carogna (es.: asi cantau d'ogna cosa, o bugone!!!! trad.: hai spifferato tutto alla giustizia, carrogna!) Grazie a ciuffu-sballau per la segnalazione

Bullulla: pene (es: Juco una bullulla chi parzo un ainu (dorgalese, vedi anche Broddoi); ho un pisello cosý grande che sembro un asino!) (Grazie a Protosardo per la segnalazione)

Bull¨nzu: nausea (Es.: custu manzanu mi so pesadu chin bette bullunzu, ca eris fippo cottu a laddara!; questo mattino mi sono alzato con molta nausea, perchŔ ieri ero sbronzo perso!) (Grazie a Esoanche per la segnalazione)

Bumbazza: spinello (Es.: Oh Dà ma bessisi po mi procurai unu pagu de bumbazza, aicci mi sballu unu pagu!; Oh Dà per procurarmi qualche spinello così viaggio un pò con la testa!) (Segnalazione di Bob Manca)

Bumbu: alcol (Es.: non ke fakimmus nudda custu sero kin tottu su bumbu ki appu comporau…; non ci facciamo niente stasera con tutta la roba da bere che ho comprato…!)
(Segnalazione di bobore ficumurisca)

Bungiu (o Bungio): bernoccolo (Es.: 1) D'ari donau 'na zugara e moi d'e bessiu unu bungiu in sa conca; lo ha colpito in testa e adesso di conseguenza ha un bernoccolo. 2) cussu scimpru faendi rettromarcia m'ari bungiau sa macchina; quello sciocco mi ha toccato la macchina facendo retromarcia) (Segnalazione di Marieddu)

Busciacca: tasca. (es.: poni su dinai in busciacca - Trad: metti i soldi in tasca) (grazie a Insemineto)

B¨rdu: bastardo, di natali poco certi. Il termine è anche inteso nel senso non di marca, di scarsa qualità (Es.: 1) bruttu b¨rdu; 2) Castia Lilliccu, arrazz'e buttinusu burdusu s'esti cumprau! Itta funti Burdidas?. Trad. 1) brutto bastardo; 2) deh osserva che tipo di scarpe non di marca ha acquistato Lilliccu! Saranno mai le imitazioni delle famose Adidas?) (Ringraziamo Iamlorenzo per la completazione del termine)

Burdunfu: malpreso, maniaco. (es.: sesi unu cazzu de burdunfu insuau! - trad.: sei un malpreso desideroso di sesso!) Grazie a bart, davide, fabri (quanti siete ?) per la segnalazione. 

BuriÓna: tempesta di vento (Es.: oi c'esti una bella burian' 'e bentu; oggi c'Ŕ una bella tempesta di vento) (Grazie a Mistral per la segnalazione)

Burra cagada: deficente, rincoglionito, coglione. (es: Na o burra cagada! - trad: Senti, rincoglionito!...) (ringraziamo Me)

Burrasciu: ubriacone, dallo spagnolo "borracho" (vedi anche concagotta) (es.: Tui ses unu burrasciu! ; trad.: Sei un ubriacone!) (Segnalazione di peppineddu)

Burrýccu (o Borrýccu): Asino, somaro. quadrupede da sella o da soma. (Es.: D: - O BenedŔ, bŔnisi ca m'azz¨dasa a criccÓre su borrýccu ca mi chedd'anta furau nontesta colada??? R: - Ehh..... commo non faede, deppo andare a su bestiammene!!! ; Trad.: D: - "Benedetto" (noto personaggio Austese), saresti cosý gentile da prestarmi aiuto per recuperare il quadrupede da sella o da soma che, alcuni ignoti individui, mi hanno sotratto la notte scorsa??? R: -  ehhh.... ora non posso, in quanto i miei impegni sono rivolti altrove, avverossia al bestiame, dal quale devo recarmi prestamente!!!) (Grazie a Puddincu.)

BurrumbÓlla: oggetti di poca utilitÓ (Es.: in custu logu esti prenu de burrumbÓlla!; in questo posto Ŕ pieno di cose inutili) (Un ringraziamento a Sir Finny per la segnalazione)

BussinÓra: cazzottone, schiaffo. (es.: Oh jolly, la chi di zaccu na bussinara chi di fazzu biundu... - Trad: Oh uomo che ride con quattro assi sotto il collo, guarda che ti do uno schiaffo e ti faccio diventare biondo... ) (grazie a Prohu)

(sa) Buttega de Barbara Pisciottu: la bottega di Barbara Pisciottu. Espressione utilizzata a Cagliari per indicare una errata operazione economica. Il contnuo del proverbio è infatti: "Chi comprara a caru e bendiri abarattu" (Che compra caro e rivende a prezzo più basso) (Ringraziamo Stontonau per la preziosa segnalazione)

Buttýnu: Stivale, anfibio (es.: Ghastia mi custu buttinu chi c'appu calau!" "O iscimpru! La ghi ghastiendi a su buttinu ri sesi scaresciu sa mallietta; Ammira la forgia dello stivale che calzo!" "Attento, intento a indossare la calzatura, hai tralasciato gli indumenti adibiti a coprire il busto) (Ringraziamo Gniaplo per la segnalazione)

ButtonŔra: Scroto, sacca testicolare. (es.1: Linghemi sa buttonŔra cÓndo est sudorÓda! ; Trad.: Leccami lo scroto quando Ŕ sudato! es.2: Ami che isciuccasa battos prammos de buttonera... ; trad.: Ma perche' non mi sciacqui quattro palmi di testicoli? (ovvero ma perche' non te ne esci da mezzo ai coglioni???)) (Ringraziamo Peddedda & Cicciu Piaghesu per le segnalazioni.)

Butt˛nisi: attributi genitali maschili (Es.: mi ses seghendi 's buttonisi!; mi stai rompendo i coglioni) (Grazie a Sabbia per la segnalazione)

Butullu: stappare (Es.: ti buttullu cussu cazz'e stamp'e merda; ti stappo l'orefizio anale) (Segnalazione di Palmas)

Buzzurru: grezzone (Es.: cess ma custu goppai esti unu buzzurru; ma questo "socio" è un grezzone) (Segnalazione di k4rb0)

 

VUOI AGGIUNGERE UNA VOCE?

 

TORNA INDIETRO